Ronaldo: “Volevo tornare, ma scelsero Adriano. Scudetto? Tifo Napoli”

Ronaldo: “Volevo tornare, ma scelsero Adriano. Scudetto? Tifo Napoli”

Le parole del ‘Fenomeno’ dopo la visita a ‘San Siro’ in occasione di Inter-Sampdoria. L’attaccante brasiliano racconta un retroscena sul suo passaggio al Milan, duramente criticato dai tifosi interisti

Commenta per primo!

Per lui ‘San Siro’ si è spaccato, diviso tra chi lo ricorda ancora come il vero ed unico ‘Fenomeno’ e chi, invece, proprio non gli perdona quel trasferimento al Milan. Ronaldo è tornato a Milano, spettatore illustre in occasione di Inter-Sampdoria, ma per lui nessuna coreografia speciale, esclusiva di José Mourinho. Anzi, per il brasiliano sono arrivati anche diversi fischi e cori non propriamente di bentornato. Ma Ronaldo, ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, racconta: “Non mi aspettavo niente, non sono venuto per vedere cosa sarebbe successo. Quelli che mi hanno insultato sono minoranza e comunque non posso avercela più di tanto con chi non sa la verità. Io nel 2007 volevo tornare, ne ho parlato con Branca, lui mi ha detto che doveva dirlo a Moratti. Mi tennero in ballo più di una settimana perché il mio ritorno dipendeva dalla partenza di Adriano. E alla fine scelsero Adriano.  A Madrid non potevo più stare, Milano l’ho sempre avuta, e continuo ad averla, nel cuore. E soprattutto il Milan mi cercòcon tutte le forze e il ‘no’ dell’Inter mi ferì”.

Ronaldo, poi prosegue: “Tornare da ambasciatore? Lo faccio già senza contratto. Ci sono tanti modi possibili per riallacciare il rapporto, al di là dell’affetto. Mi hanno impressionato Miranda, Biabiany, Eder e Icardi. Miranda si vede che è importante per lo spogliatoio, Biabiany sembra il ‘mio’ Moriero, ma più veloce. Eder invece è il compagno ideale per Icardi. Scudetto? Mi piacerebbe dire Inter, ma visto come stanno le cose è più facile pronosticare un posto in Champions. Napoli o Juve: tifo Napoli, potrei mai dire Juve?”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy