Ruben Sosa: “Mi sentivo tutt’uno con i tifosi dell’Inter, sono ancora legato a questi colori. E quel gol in Inter-Genoa…”

Ruben Sosa: “Mi sentivo tutt’uno con i tifosi dell’Inter, sono ancora legato a questi colori. E quel gol in Inter-Genoa…”

L’ex attaccante nerazzurro realizzò un capolavoro contro i rossoblu nella stagione 1994-1995

di Raffaele Caruso

Ruben Sosa, ex attaccante nerazzurro, ha rilasciato un’intervista pubblicata sul matchday-programme rilasciato dall’Inter in occasione della sfida in programma questo pomeriggio contro il Genoa a San Siro.

L’amore per i colori nerazzurri – “E’ la squadra più forte con cui ho giocato. Mi sentivo tutt’uno con i tifosi ed è forse per quello che sono rimasto ancora affezionato a questi bellissimi colori”.

Il super gol siglato al Genoa nella stagione 1994/1995 – “Credo sia stato il miglior gol siglato in Europa, se non quello più bello siglato in carriera. Forse al primo posto metto quello fatto al Maracanà contro il Brasile. Ma tra i gol realizzati con i club, metto senza dubbio quello contro il Genoa. Che gol, guarda. Mi emoziono ancora oggi: mi marcavano in due, ho fatto una doppia finta. Io continuavo a guardare il pallone. Se lo rivedi, non calcio forte. E’ un pallonetto. Fantastico, davvero fantastico”.

Le punizioni – “A me piaceva tantissimo allenarmi. Restavo ad Appiano a calciare da tutte le posizioni. Guardavo anche come gli altri posizionavano la palla. Quando il pallone era sui 30-35 metri era la mia posizione preferita. Mi facevo toccare il pallone e calciavo fortissimo. I più grandi tiratori? Roberto Carlos, Maradona, Baggio. Tutti e tre divini”.

LEGGI ANCHE – LA GRANDE OCCASIONE DI LAUTARO: ICARDI RIPOSA, TOCCA AL NUMERO 10

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

CAVANI PALLEGGIA CON UN RAGAZZO PRIVO DI GAMBE: “GRANDE FORZA DI VOLONTÀ”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy