Sabatini: “Volevo creare una grande Inter, ma i cinesi indugiavano troppo. Caso Icardi? Credo che…”

Sabatini: “Volevo creare una grande Inter, ma i cinesi indugiavano troppo. Caso Icardi? Credo che…”

Il dirigente è rimasto legato ai colori nerazzurri dal maggio 2017 al marzo 2018

di Alexander Ginestous

Tornato in sesto dopo il malanno che lo ha colpito e che lo ha indotto al coma, l’ex dirigente nerazzurro Walter Sabatini, si è concesso ad una lunga intervista su La Repubblica, in cui ha rivelato diversi retroscena sulla sua esperienza col gruppo Suning. Ecco le sue parole: “Iniziamo col dire che sto benissimo. Respiro senza bisogno dell’ossigeno. Faccio la doccia da solo. Non ho più attacchi di panico. Non sono spaventato dalla morte. Ho voglia di fare, di ricominciare, di battagliare. Se quando ero in coma ho detto di aver visto il paradiso, anzi volevo che mi aprissero, ora sono discorsi che non mi interessano più”.

Su Suning“Con l’Inter ho sbagliato io. Me ne sono andato per impazienza, la colpa è mia. Volevo fare una grande Inter, chiedevo investimenti forti, ma non c’erano risposte immediate, e davanti all’indugio mi sono tirato indietro, mi sembrava di tradire la fiducia dei tifosi. Detto questo, le cene da Zhang sono state da Mille e una notte, ricche e opulente, da vero imperatore, ma trattare con i cinesi non fa per me, sono impermeabili, non danno mai risposte definitive, le decisioni sono sempre collettive, dopo una riunione ce n’è sempre un’altra e un’altra ancora, e poi c’è un comitato che deve ratificare la decisione e appena credi che ci sia una parola fine, ricominci in un’altra sala”.

Blocco del mercato – “C’è stato anche quello. Il lavoro era affascinante, io ci ho provato, ma in quel momento è arrivato l’avviso del governo cinese che declassava il calcio e invitava a limitare gli investimenti”.

Sul caso Icardi – “Spalletti è un allenatore con un legame molto forte con lo spogliato. Ma senza Icardi la squadra si è indebolita. Sul piano disciplinare non mi inoltro, ma c’erano altri metodi”.

Nainggolan: “Dzeko all’Inter? Sembra in calo ma non lo è. Zaniolo? Io sono ad alto livello da 10 anni, lui da 20 partite…”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy