Sansone (Sassuolo): “Da bambino tifavo Inter ma dopo il 5 maggio…”

Sansone (Sassuolo): “Da bambino tifavo Inter ma dopo il 5 maggio…”

Curiosa indiscrezione sulla fede dell’ala del Sassuolo Nicola Sansone, mutata a favore del Milan dopo lo scudetto perso dall’Inter il 5 maggio 2002

Il 5 maggio 2002 per molti tifosi è stata una data tragica, una sconfitta che ancora brucia a distanza di 14 anni. All’epoca un bambino di 10 anni, tifoso interista, non ha retto la delusione e con quel candore che solo i bambini hanno ha ben pensato di passare dall’altra parte della barricata tifando il più vincente, all’epoca, Milan. Quel bambino oramai cresciuto si chiama Nicola Sansone ed è uno dei talenti più interessanti della Serie A. Intervistato da il Corriere della Sera, chiarisce il suo “tradimento”: “Io milanista dopo il famoso 5 maggio 2002? Non fu proprio il 5 maggio, ma quando ho capito che l’Inter non vinceva mai ho cambiato. Anche perché amavo molto Kakà”.

Venerdì sera il suo Sassuolo affronterà la capolista Juventus, contro la quale all’andata aveva messo a segno il gol della vittoria con una splendida punizione: “Ripetere l’impresa contro la Juve? Perché no?Nel calcio tutto è possibile. All’andata il gol più bello? Sì, non ho mai calciato così bene all’incrocio. E poi è stato decisivo, pesante.”

Siamo sicuri che  i tifosi nerazzurri sarebbero ben disposti a barattare il perdono per il cambio di fede con un gol vittoria alla capolista.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy