Seedorf: “Se Mourinho è diventato un grande allenatore lo deve al Milan. Ricordo che nel 2004…”

Seedorf: “Se Mourinho è diventato un grande allenatore lo deve al Milan. Ricordo che nel 2004…”

L’ex rossonero attualmente si trova ad allenare il Deportivo La Coruña

di Antonio Siragusano

Una classifica disastrosa ed otto punti da recuperare in otto giornate per rimanere a galla nella massima serie spagnola. Una missione non certo semplice per il Deportivo di Clarence Seedorf, soprattutto se si considera che da quando è arrivato sulla bollente panchina di La Coruña non ha ancora raccolto alcun successo. Intervistato dai microfoni di Fox Sports, nello speciale che andrà in onda stasera alle 23 “Seedorf 2.0”, il tecnico olandese – tra le altre cose – ha raccontato l’episodio chiave che ha permesso a Josè Mourinho di diventare il grande allenatore che è adesso.

Ricordando la sconfitta ai quarti di Champions League per 4-0 del suo Milan nel 2004, in favore proprio del Depor che poi andò in semifinale e perse con il Porto del primo Mourinho, poi campione nella finale contro il Monaco, ecco cosa ha spiegato Seedorf: “Quel 4-0 è la partita più brutta della mia vita. Peggio anche di Istanbul. Mourinho ci deve ancora ringraziare per essere diventato un grande allenatore perché quel Milan era incredibile. Quando entro al Riazor ci sono le foto dei gol che hanno fatto contro di noi quella serata. Le vedo ogni volta che scendo sul terreno di gioco e mi fanno capire che importanza ha avuto quella partita per la gente qui. Il Milan era super e quell’anno doveva fare il triplete”.

LEGGI ANCHE – Nuova maglia Inter 2018/2019: ecco le prime immagini

MAURO ICARDI, 100 GOL IN SERIE A E PER L’INTER È SOLO L’INIZIO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy