Spal-Inter, parla il presidente Mattioli: “Non ci siamo montati la testa dopo il buon inizio, ecco come si batte l’Inter”

Spal-Inter, parla il presidente Mattioli: “Non ci siamo montati la testa dopo il buon inizio, ecco come si batte l’Inter”

Il presidente della squadra di Ferrara ha parlato in un’intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport

di Luca Tagliabue

Alla vigilia del match di questa sera contro l’Inter, il presidente della Spal Walter Mattioli, protagonista della risalita che ha riportato la squadra di Ferrara in Serie A, ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport. Ecco un estratto.

Il suo affetto per Spal è risaputo: che cosa succede dopo le tre sconfitte di fila?
«Ce lo chiediamo anche noi: inizio strepitoso, poi la festa nel nuovo stadio con l’Atalanta e zac, partita anomala a Firenze, tanti errori, fino alla sconfitta contro il Sassuolo che mi ha meravigliato. Loro avevano più agonismo di noi, e questo non va bene. A Genova, almeno, la mia Spal si è rianimata: per 10’ ho sentito fischiare i loro tifosi, per paura di noi…».
Quel momento da capolista ha fatto montare la testa?
«Spero di no. E non credo».
Lei disse che la Spal aveva speso meno e meglio del Bologna.
«Era un discorso più ampio e per dare una risposta spiritosa. Non è riuscita bene. Mi è dispiaciuto dire quella cosa: lungi da me l’idea di fare il fenomeno, fra l’altro conosco bene presidente e dirigenti del Bologna, Fenucci è un amico».
Qual era il suo ruolo quando giocava?
«Ero un 10. Adoravo Rivera. E Mazzola. Ma impazzivo per Corso».
Ecco, l’Inter: come si batte?
«Aggressione, dinamismo, nessuna attesa, intensità, pressing. Loro sono di un altro pianeta, ma so che la Spal può farcela».
In una gara così,e in casa,  o ti svegli o ti svegli…
«Esatto: ti devi svegliare per forza. L’Inter è una delle formazioni più forti d’Europa, tutti nazionali, grande spessore tecnico e fisico. Serve furore».
Lo sa che l’ultima vittoria della Spal sull’Inter risale al 1962?
«Forse andai pure a vederla quella partita: Dell’Omodarme, Massei, Cervato, eravamo fortissimi. Beh, insomma, spero che possa succedere nuovamente con i ragazzi di oggi».

LEGGI ANCHE – LE PROBABILI FORMAZIONI DI SPAL-INTER

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO EDITORIALE – 5 COSE SU… PSV EINDHOVEN-INTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy