Stramaccioni: “Atalanta squadra di qualità. Su Wes, Cou e Mariga…”

Stramaccioni: “Atalanta squadra di qualità. Su Wes, Cou e Mariga…”

Commenta per primo!

Durante la conferenza stampa, alla vigilia del match contro l’Atalanta, Andrea Stramaccioni ha puntualizzato l’alto coefficiente di difficoltà del match contro i bergamaschi, soprattutto dopo aver affrontato giovedì scorso il Partizan di Belgrado in  Eurpa League: “Rispetto molto l’Atalanta, una squadra solida ed organizzata con circa 6 giocatori di qualità che riescono sempre a essere molto quadrati e organizzati . Colantuono è un bravissimo allenatore che sta facendo davvero un ottimo lavoro e se ne parla poco. Hanno battuto Napoli e Milan, noi la rispettiamo come una partita di grande impegno”.

Come riportato da Sky Sport 24, il tecnico interista ha fatto il punto sugli infortuni: “Stiamo attraversando un brutto periodo in chiave infortuni. Deve essere una spinta, non un alibi. Non guardiamo a ciò che manca, perché ci faremo trovare preparati. Una squadra che lavora per  diventare una  grande non deve prescindere mai da singoli giocatori. Nella mia filosofia calcistica prevale sempre il gioco di squadra. Il giocatore più vicino al rientro è Coutinho. Nella prossima settimana tornerà in gruppo. Per quanto riguarda Mariga, ho concordato con il dottor Combi che giocherà un tempo con la Primavera. Su Obi non do i tempi di recupero perchè rientrerà solamente quando sarà al 100 %. Con Wes sono in ottimi rapporti, parliamo tutti i giorni e lui freme per rientrare. La squadra sta facendo bene e sa di poter dare anche il suo contributo. Il valore tecnico non è in discussione.  Nell’ultima visita il dottore gli ha dato l’ok per lavorare sul campo. Rapetti seguirà con lui un programma specifico, c’è massima attenzione in ogni dettaglio”.

Il mister ha parlato anche della vicenda Twitter: “Quest’anno ho stilato un regolamento con il team manager Cordoba che non divulgo. Non si possono esprimere giudizi sulla squadra o sul momento, se non autorizzato dalla comunicazione, dall’allenatore o dal team manager. Qesto perché dobbiamo comunicare dall’esterno in un certo modo. Oltre Sneijder sono stati multati già altri giocatori come Mudingayi che si è fermato nel momento migliore. Massima solidarietà, solamente che ha commesso un errore perché lo ha prima tweettato e poi riferito a noi. Sono cose che devono prima essere stabilite nello spogliatoio”.

In conclusione Stramaccionici ha tenuto a ringraziare a tutti coloro che stanno lodando il suo stile di allenatore: “Fanno piacere i complimenti, ma piedi per terra, perchè so che prima o poi questa striscia positiva di vittorie verrà interrotta. Se la squadra fa bene e merito dei sacrifici dei miei giocatori. Se sei equilibrato quando le cose vanno male, devi essere equilibrato anche quando le cose vanno bene. Soprattutto l’allenatore, cioè io, devo essere equilibrato”.

Follow @FabAttanzio93

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy