Stramaccioni: “Domani dimostreremo la nostra forza. Su Chivu, Cou e Mou…”

Stramaccioni: “Domani dimostreremo la nostra forza. Su Chivu, Cou e Mou…”

Commenta per primo!

Durante la conferenza stampa, alla vigilia del match contro il Milan, Andrea Stramaccioni ha puntualizzato l’importanza del derby: “ Rispetto allo scorso derby noi abbiamo cambiato tanti calciatori, mentre loro un po meno. Il Milan ha gestito al meglio gli impegni nelle utime settimane. Hanno avuto un giorno in più di riposo, ma non credo che questo possa influire sul risultato. Se io fossi Pazzini dimostrerei all’Inter che si è sbaglata a non puntare su di lui. Credo che queste sono cose belle dello sport. Io ho fatto la mia scelta ed ho puntato su Milito. In questo momento il loro punto di forza è El Sharaawy che fin dai tempi del Genoa aveva dimostrato di essere un campione. Anche noi abbiamo dei campioni in squadra e domani daremo atto di quanto siamo cresciuti nel collettivo”.

Il tecnico interista ha parlato anche del paragono con Mourinho: “Non mi sono mai paragonato a Mourinho. Sono un allenatore giovane che sta facendo esperienza il più velocemente possibile, mentre lui ha già vinto tutto”.

Come riportato da Sky, Stramaccioni ha voluto precisare nuovamente l’importanza del recupero degli infortunati: Chivu è stato operato per completare la riabilitazione. Credo che starà fuori per altri 30 giorni. Sneijder è andato a curarsi negli USA sotto il consenso dello staff tecnico interista.  Io voglio che i miei calciatori siano sempre al 101 % prima di poter scendere in campo”.

In conclusione il mister ha parlato di Coutinho: Philipe è un patrimonio dell’Inter. Spesso ci scordiamo che ha solo 20 anni e che deve seguire un corso di maturazione molto fondamentale.  La sua continuità in allenamento è una delle sue più grandi qualità. Il fatto di essere prossimo al matrimonio lo aiuta molto a stabilizzarsi”.

Follow @FabAttanzio93 //

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy