ESCLUSIVA – Sugoni: “Icardi e Mancini resteranno, Candreva aspetta l’Inter. Simeone e il Suning…”

ESCLUSIVA – Sugoni: “Icardi e Mancini resteranno, Candreva aspetta l’Inter. Simeone e il Suning…”

L’esperto di mercato di Sky Sport: “Il gruppo cinese vuole riportare il club in alto in Italia e in Europa. Si lavora per il laziale, il Cholo sogna di tornare a Milano”

Mentre le rivali continuano a rinforzarsi, l’Inter fatica a sbloccare il suo mercato. Dopo gli arrivi di Ever Banega, Caner Erkin e Cristian Ansaldi, le operazioni in casa nerazzurra sono attualmente in fase di stallo. Queste apparenti difficoltà, unite ai fastidiosi rumors legati al futuro di Mauro Icardi e Roberto Mancini, hanno alzato numerosi dubbi nella testa dei tifosi nerazzurri, accentuati dalla silenziosa gestione societaria del Suning Commerce Group.

PassioneInter.com ha incontrato l’esperto di mercato della redazione di Sky Sport 24, Alessandro Sugoni, che ha risposto in esclusiva alle nostre domande sull’attuale sessione di mercato…e non solo.

Partiamo dal caso che ha fatto più rumore nell’ultimo periodo: Mauro Icardi. Si è parlato dell’interesse di Juventus, Napoli e Arsenal nei suoi confronti, ma la società – tramite le parole di Ausilio e Thohir –  ha ribadito l’incedibilità dell’attaccante. Negli ultimi giorni, lo stesso giocatore ha ammesso di voler restare…

 “L’Inter non ha mai cambiato la sua posizione: Icardi è incedibile. Certo, le squadre che lo vogliono sono tante e il suo entourage ha avuto molti contatti, l’ultimo con l’Arsenal. Ma se vorrà andare via, credo che sarà il giocatore a doversi esporre. Alla fine penso che resterà, e magari dopo la fine del mercato si potrà cominciare a parlare di un rinnovo.”

Un altro tasto delicato è rappresentato da Roberto Mancini: le voci sulle possibili dimissioni, le presunte delusioni in ottica mercato…

“Aspettiamo l’incontro con Thohir, che lo ha definito il fuoriclasse dell’Inter, cosa che non può non aver fatto piacere a Mancini. Certo, lui vorrebbe qualche segnale dal mercato. Per esempio Candreva, che ancora aspetta l’Inter.”

L’Inter continuerà ad avere Mancini alla guida anche durante la prossima stagione – soprattutto visto l’arrivo di Gregucci come vice, espressamente richiesto dall’allenatore – oppure esistono ancora altre possibilità?

“Gregucci è un grande amico di Mancini e una persona di cui si fida completamente. Alla fine penso che l’allenatore dell’Inter quest’anno sarà…Mancini”.

Capitolo societario: il Suning ha acquistato l’Inter con la promessa di farla tornare in alto. Quando arriveranno degli investimenti TOP? E qual è il loro progetto per i prossimi anni?

“Il progetto è quello che hanno dichiarato il giorno del closing: riportare l’Inter in alto in Italia e in Europa. La gestione di questa fase è chiaramente quella più delicata, perché si devono pensare gli acquisti per il presente (con giocatori magari già pronti, come chiede Mancini) e al tempo stesso si deve cominciare a progettare il futuro (con giovani di grande qualità).”

E gli obiettivi di mercato per questa sessione estiva? I nomi accostati all’Inter sono sempre tanti…

“Candreva – come detto – aspetta ancora l’Inter e il suo agente lavora per limare la distanza tra l’Inter e Lotito. Gabriel Jesus è una grande promessa brasiliana: l’Inter ci spera e ci crede, anche se la concorrenza estera esiste sempre. Sarebbe comunque un’operazione per gennaio (e sempre via Jiangsu, magari) perché il giocatore ha già detto di voler finire la stagione al Palmeiras. Joao Mario credo sia tramontato con la chiusura del mercato cinese, mentre Berardi resterà al Sassuolo.”

Gli addii di Juan Jesus e Alex Telles, Santon e Dodò in uscita. Il reparto difensivo appare ulteriormente smembrato: ci sarà un altro rinforzo in difesa oppure bastano gli arrivi di Ansaldi e Erkin?

“Al momento non ci sono discorsi caldi in entrata per la difesa. Peraltro Santon al Napoli non è andato e la Sampdoria a sinistra per ora ha preso Pavlovic, anche se Dodò resta un nome sempre possibile e un giocatore comunque in uscita.”

Chiudiamo con Simeone. Molti tifosi vedono in lui il profilo ideale per poter riportare l’Inter ai vertici del calcio internazionale. Diversi giornali sostengono che nella stagione 2017/2018 il Cholo potrebbe tornare a Milano…ma da allenatore.

“Beh…Simeone e il “Cholismo” sono sinonimo di squadra che lotta fino alla fine, dà tutto e magari vince (come successo all’Atletico). Che allenare l’Inter sia un suo sogno futuro lo ha detto Simeone stesso. Per il quando…già è abbastanza difficile raccontare il mercato giorno per giorno, figuriamoci proiettarsi nel futuro. Non sono mica un indovino!”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy