Suning Group: ecco chi sono i cinesi che vogliono l’Inter

Suning Group: ecco chi sono i cinesi che vogliono l’Inter

Quotato nella borsa di Shenzhen dal 2004, il marchio Suning è stato creato da due fratelli e nel 2015 hanno acquistato il Jiangsu

zhang inter

Il Suning Group è interessato all’acquisizione di quote dell’Inter e, durante l’attesa per il via libera all’esportazione di capitale all’estero, ha già avviato le trattative con la società nerazzurra. Ma cos’è il Suning Group e da chi è guidato? Nell’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, troviamo una sintetica biografia della società fondata dai fratelli Zhang Jindong e Guiping: “In principio, nel 1990, vendevano condizionatori a Nanchino, in Ninghai Road. Poi sono arrivati televisori, frigoriferi e lavatrici, anche oltre i confini di una città che comunque ha più di 8 milioni di abitanti. Le telecomunicazioni e il calcio sono solo gli ultimi passaggi di una crescita che sembra non avere limiti, grazie anche al boom di Internet. I cinesi più interessati all’Inter arrivano da qui: il marchio Suning, quotato alla Borsa di Shenzhen dal 2004, è stato creato da due fratelli. Il presidente si chiama Zhang Jindong: lui e il fratello maggiore, Guiping, hanno fondato la società ora denominata Suning Commerce Group (SCG). Adesso quello slancio imprenditoriale dei Jindong (Guiping ha abbandonato, si è dato al settore immobiliare) si è trasformato in un’azienda da 17,6 miliardi di dollari di fatturato – circa 15,5 miliardi di euro – con 13mila dipendenti e più di 1700 negozi tra Cina, Giappone e Hong Kong. Da sola controlla circa il 20% del mercato cinese dei prodotti elettronici“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy