Suning, ecco i prossimi tre passi per portare l’Inter in alto

Suning, ecco i prossimi tre passi per portare l’Inter in alto

Aumento del fatturato, cessioni in Cina e rinforzare la difesa: sono questi i tre punti del piano cinese

suning thohir

Il gruppo cinese di Jindong Zhang che possiede l’Inter ha un piano: riportare il Club nerazzurro al vertice del calcio. A sostenerlo è Tuttosport che elenca quali saranno le mosse di Suning e come opereranno. Innanzitutto occorre aumentare il fatturato rispetto alla gestione Thohir che ha raggiunto ricavi per circa 185 milioni: “L’obiettivo dei cinesi è di superare quota 200, provando ad arrivare intorno a 215-220. Come? Sfruttando il ricco mercato asiatico. La nuova proprietà ha già individuato da tempo un paio di nuovi partner commerciali che potrebbero ovviamente portare denaro importante nelle casse del club, ma anche altri sponsor come per esempio Changhong, seconda azienda produttrice di televisori in Cina, il cui nome è già apparso sui cartelloni pubblicitari di San Siro in occasione della sfida col Palermo”.

Il secondo punto riguarda la cessione di alcuni giocatori in Cina: anche solo con la cessione di due tra Felipe Melo, Eder, Biabiany e Jovetic, l’Inter potrebbe permettersi di inserire uno o due dei nuovi arrivati nella lista Uefa (qualora si superasse il girone) e di rinforzare la difesa a gennaio, reparto meno “rinfrescato” del calciomercato, con l’arrivo del solo Ansaldi.

Infine, l’ultimo punto riguarda proprio il completamento dell’organico“Si cercherà di certo un terzino (Criscito oppure qualche giovane di prospettiva, ma già pronto come Tete dell’Ajax), ma occhio anche ai centrali come Lindelof del Benfica o Acerbi“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy