Toldo: “Essere premiati a San Siro è stato un onore. Serata indimenticabile, c’è una cosa che mi ha colpito”

Toldo: “Essere premiati a San Siro è stato un onore. Serata indimenticabile, c’è una cosa che mi ha colpito”

Le parole dell’ex portiere dopo l’ingresso nella Hall of Fame nerazzurra

di Raffaele Digirolamo

Francesco Toldo è da poco entrato nella Hall of Fame dell’Inter, e poco prima del calcio d’inizio della partita fra i nerazzurri ed il Chievo è stato premiato sul terreno di gioco dello stadio Giuseppe Meazza. Intervenuto ai microfoni di InterTv, l’ex portiere ha commentato le sensazioni e le emozioni provate durante la serata di lunedì. Queste le sue parole: “Ricevere questo premio ed entrare nella Hall of Fame è stato un onore per me. Sentire di averlo ricevuto è stato bellissimo, ma vederselo consegnato sul campo di San Siro, con tutto il pubblico che applaude, tornando a calcare quell’erba magica crea emozioni grandissime” 

Spazio ai ricordi ed alle parole sugli altri giocatori che sono stati premiati: “Con Dejan Stankovic abbiamo vissuto grandi battaglie coronate da vittorie incredibili, Giacinto Facchetti l’ho vissuto da Presidente, è stato colui che mi ha accolto all’Inter, Meazza è di un altra generazione, quindi ho un rapporto un pochino diverso, ho conosciuto i suoi nipoti. Mi ha colpito il pubblico, l’affetto che abbiamo ricevuto quando siamo entrati in campo, è una serata che mi porterò nel cuore. Questo club rappresenta un ventennio della mia vita sportiva, non avrei mai pensato di centrare un obiettivo del genere”.

Toldo chiude: “È bello che questo premio sia assegnato grazie ai voti dei tifosi, credo che sia una delle caratteristiche che ha da sempre contraddistinto l’Inter”.

ESCLUSIVA – Damiani: “Radu potrebbe rimanere al Genoa. Karamoh? Tornerà all’Inter a fine stagione, poi…”


Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy