I TOP & FLOP di INTER-ROMA a cura di passioneinter.com

I TOP & FLOP di INTER-ROMA a cura di passioneinter.com

Commenta per primo!
mercato medel melo

Dopo la vittoria di misura contro la Roma nella notte di Halloween ecco l’analisi dei migliori e peggiori in campo di Inter-Roma.

TOP

SAMIR HANDANOVIC  – Dopo la parata spettacolare su Mattia Destro di qualche giorno fa, il numero 1 sloveno conferma il suo stato di grazia respingendo almeno 5 occasioni da rete create dai giallorossi. Impressionante nella ripresa la serie di 4 parate consecutive che valgono il titolo di man of the match.
MARCELO BROZOVIC – Altra prestazione positiva per il croato che dimostra buone cose sia in fase di interdizione che in fase di sviluppo. I suoi inserimenti hanno messo in seria difficoltà la retroguardia capitolina, il feeling con Perisic, Jovetic e Ljajic aumenta sempre di più e a giovarne sono il fraseggio e la coralità.
GARY MEDEL – Sicuramente uno dei migliori in campo nonostante abbia giocato solo un tempo e qualche briciola. Il pitbull si piazza davanti alla difesa cercando di limitare le sortite offensive di Pjanic e Nainggolan. Segna il suo primo gol con la maglia nerazzurra grazie ad un bel destro angolato da fuori area. Chi critica un giocatore come Medel, che al di là delle qualità tecniche mette sempre sudore e impegno per la maglia, non è un vero tifoso di questa squadra.

FLOP

KONDOGBIA – Passi il periodo di adattamento al campionato italiano e passi la pressione di giocare in uno stadio esigente come San Siro ma il francese nelle ultime presenze sembra essersi dimenticato i fondamentali del gioco del calcio: passaggi orizzontali sanguinosi (nella ripresa ha regalato due ripartenze alla Roma), controlli di palla difettosi e interventi al limite del regolamento stanno facendo ricredere i tifosi nerazzurri sull’acquisto più costoso dell’era Thohir.
GUARIN – Il capitano sembra in una delle sue classiche giornate testarde dove abbassa la testa e prova a far tutto da solo. Parte bene provando il gol della vita ma spesso esagera nel coast to coast perdendo palloni in fase di ripartenza facendo così arrabbiare Mancini che spesso lo riprende dalla panchina invitandolo a passar di più la sfera.
PALACIO – Che fine ha fatto quel giocatore letale che abbiamo visto aprire le difese a metà da solo? In 25 minuti di gara il Trenza ha lavorato per la squadra, prendendo falli preziosi che hanno permesso alla squadra di rifiatare ma ha effettuato solo 5 passaggi e 0 tiri nello specchio. Un po’ pochino.

LEGGI ANCHE LE PAGELLE DI INTER-ROMA 1-0

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy