TRUFFA ETIHAD – Thohir infastidito, Inter ancora senza sponsor: ora rischia anche Bolingbroke?

TRUFFA ETIHAD – Thohir infastidito, Inter ancora senza sponsor: ora rischia anche Bolingbroke?

Commenta per primo!

In seguito alle rivelazioni del Corriere della Sera, anche La Gazzetta dello Sport ha parlato dei fatti riguardanti la truffa sventata dall’Inter in merito alla fantomatica sponsorizzazione di Etihad: “Insieme al responsabile commerciale Michael Gandler, Bolingbroke aveva congelato la trattativa con Pirelli, il cui contratto come main sponsor scade a giugno. E il rischio è che ora l’Inter sia costretta ad accettare le condizioni del gruppo della Bicocca, che per rinnovare un legame che ormai dura da vent’anni non intende andare oltre a 30 milioni per un triennio. Con relativo imbarazzo generale. E fastidio del presidente Erick Thohir“.

Anche Tuttosport analizza l’accaduto: “Quanto raccontato ieri dal Corriere della Sera sull’affaire Etihad rischia infatti di avere ulteriori scossoni nel pianeta nerazzurro dopo le uscite nei mesi scorsi – legate a quanto accaduto o meno, nessuno potrà mai confermarlo al 100% – di Marco Fassone (dg) e Adriano Bacconi (tattico)”.

“Il presidente Erick Thohir, atteso a Milano a metà febbraio, non è contento e visto che la vicenda ha avuto delle ripercussioni nella trattativa per il rinnovo con Pirelli – l’Inter di fatto si trova ancora senza il main sponsor per la stagione ’16-17 -, chissà che non possano arrivare nuovi colpi di scena. Potrebbe doverne rispondere anche l’ad Michael Bolingbroke, inevitabilmente coinvolto per il suo ruolo in società e per il ritardo nell’approfondire con Etihad la millantata proposta di sponsorizzazione”, chiude il quotidiano torinese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy