Quanta fatica, ma l’Inter passa dove si erano fermate Napoli, Milan e Juventus

Quanta fatica, ma l’Inter passa dove si erano fermate Napoli, Milan e Juventus

Commenta per primo!

Nel suo servizio andato in onda su SkySport24 il giornalista Massimiliano Nebuloni analizza la sofferta vittoria dell’Inter sul campo dell’Udinese: “La voglia di Coppa è talmente forte che la scelta di giocare con la maglia dell’Europa League è sembrata quasi un messaggio subliminale; nello stadio cantiere dove erano cadute Milan e Napoli e dove Stramaccioni aveva fermato la Juve l’Inter accelera e si porta a un solo passo dal sesto posto, in attesa delle gare di questa sera. Ma che fatica: dopo un primo tempo in cui è mancato soltanto il gol ci sono volute due espulsioni per spianare la strada all’Inter, ingenua a farsi riprendere dopo il rigore dello 0-1 e sciagurata dopo l’1-2 per aver sprecato l’impossibile, dando il via a un finale degno di un thriller che ha scatenato l’ira di Mancini. I conti, però, cominciano a tornare: seconda vittoria consecutiva, dieci punti nelle ultime quattro, sesto posto a un solo. E se il diciottesimo gol di Icardi non fa notizia il primo di Podolski è il titolo della serata, perchè riempie una casella vuota e decide la serata. La strada che porta all’Europa prevede le tappe Chievo, Lazio, Juventus, Genoa ed Empoli, ma in casa nerazzurra è riesploso l’entusiasmo”.

LEGGI ANCHE : UDINESE – INTER 1-2: HERNANES ACCENDE LA LUCE, AFFONDANO VIDIC E MEDEL

LEGGI ANCHE : SANTON: “DOVEVAMO TENERE MEGLIO LA PALLA, MA PER UNA VOLTA CONTA LA VITTORIA”

Vuoi essere sempre aggiornato su quel che accade nel mondo del calcio e dello sport in generale? Leggi LoSport24!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy