Viviano: “Non facile giocare davanti a 70mila persone. Così l’Inter ci ha messo in difficoltà”

Viviano: “Non facile giocare davanti a 70mila persone. Così l’Inter ci ha messo in difficoltà”

L’estremo difensore ha vestito per una stagione la casacca dell’Inter

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Era, oggi, uno degli ex giornata. Emiliano Viviano, portiere della SPAL, ha vestito la casacca dell’Inter nell’annata 2011-2012, nella sfortunatissima annata che lo vide rompersi un ginocchio e saltare praticamente tutta la stagione. Oggi l’estremo difensore è tornato a San Siro da avversario, e ha parlato dopo la gara in zona mista: “Non siamo fortunati, tra Var ed episodi – dichiara – Abbiamo fatto un’ottima partita, ma contano i punti. Ci sono spirito e idee, ma dobbiamo stringersi tutti assieme, squadra e società, e cercare di far punti già da sabato”.

“È difficile giocare a San Siro in uno stadio di 70mila persone – continua Viviano – Imposti la partita in un certo modo, poi loro hanno palleggiato e non siamo riusciti a creare. Il lato positivo è che ce la siamo giocata, quello negativo che potevamo fargli male e non ci siamo riusciti. La cosa positiva da quando sono arrivato è che ce la siamo giocata con tutti. Quella negativa è che i punti non son venuti. Non dobbiamo farci prendere dalla paura, ma essere più concreti. I gol? Bisogna cercare di essere più efficaci per far male, nel primo tempo abbiamo fatto una decina di cross ma nel calcio conta il gol. Inutile dire che abbiamo giocato bene”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy