Ancora Wanda: “Icardi vuole diventare il Totti dell’Inter. C’era la Juve, DeLa mi ha offerto pure un film”

Ancora Wanda: “Icardi vuole diventare il Totti dell’Inter. C’era la Juve, DeLa mi ha offerto pure un film”

Altra anticipazione dell’intervista alla moglie ed agente del capitano dell’Inter rilasciata a Sport Week in cui si parla del rinnovo dell’argentino

famiglia icardi

Oggi sarà il grande giorno. Dopo la lunga telenovela, tra voci, tweet e smentite, Mauro Icardi dovrebbe finalmente annunciare ufficialmente il rinnovo con l’Inter. Intanto, a SportWeek ha parlato Wanda Nara, moglie ed agente dell’argentino, e dopo le prime anticipazioni pubblicate ieri sera, La Gazzetta dello Sport lancia nuove dichiarazioni: “Io non ho mai detto ‘Mauro vuole andare via’ ma ‘Mauro vuole restare’. Lui sogna di essere una bandiera per l’Inter come Totti lo è per la Roma. Ed è ovvio che avrei preferito rimanere a Milano anch’io: sono incinta, i figli più grandi sono ben inseriti a scuola. Non si sarebbe dovuta muovere una sola persona. Noi siamo proprio tanti! Da tre anni lo aiuto con le questioni che riguardano l’immagine, avevo già concluso accordi con marchi importanti. Faccio la modella da quando ho quattro anni e mi sono sempre occupata personalmente dei miei contratti. Quando nel 2014 è scaduto il contratto con il procuratore, mi ha detto: ‘Continua da sola che sai fare bene’. E così chiamai Piero Ausilio: ‘Ciao Wanda, come va? Avevi bisogno di qualcosa?’. ‘Volevo presentarmi: sono la manager di Mauro!’. Secondo me gli è caduto il telefono di mano. Ora torniamo amici come prima: è un gran professionista”.

Wanda poi prosegue: “Non si sa a quanti soldi, tantissimi, ha rinunciato Mauro per restare all’Inter e che la Juve ha cercato di prenderlo fino a due minuti dalla mezzanotte del giorno in cui poi ha concluso con Higuain. L’offerta del Napoli era importante e meritava rispetto. De Laurentiis mi aveva proposto un film. Ho detto no: dove trovo il tempo con cinque figli? Altri giocatori mi hanno chiesto di far loro da procuratore? Due nazionali argentini e un azzurro che gioca nell’Inter, ma c’è tanto da fare con Mauro. Ansaldi, il suo compagno, lo prende in giro: ‘Tu sei uno quando parli con Wanda moglie e un altro quando parli con Wanda manager’. E mi becco i vaff*** da tutti e due, sia il marito che il giocatore! Mauro è meglio come uomo che come attaccante. Mi aiuta moltissimo. Alle 7.30 inizio a chiamare tutti i bimbi. Mauro porta a spasso il cane e prepara la colazione per i ragazzi. I social per noi sono un business. In Argentina se ti fai un tweet magari sei stata pagata, facendo vedere un oggetto o un capo di abbigliamento. La gente giudica ma non vedrete mai una foto nostra in una discoteca”.

VIERI ASPETTA L’URAGANO A MIAMI

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy