Zanetti: “Capiamo i tifosi, non ci abbandonate però”

Zanetti: “Capiamo i tifosi, non ci abbandonate però”

Commenta per primo!

Javier Zanetti è stato l’unico giocatore che ieri sera ha parlato ed è anche uno dei pochi che ci mette sempre la faccia soprattutto nei momenti più difficili: “Questa sera, e anche nelle ultime gare, ci è capitato di non riuscire a sbloccare noi il risultato e alla prima occasione ci hanno fatto gol: così diventa tutto più difficile”, ha detto il capitano ai microfoni di Inter Channel.

Dal sito dell’Inter, Zanetti ha continuato dicendo: “Quando ci sono questi momenti di difficoltà – spiega il capitano – non riesci ad esprimerti nel modo giusto, ma sta a noi ripartire dopo tutte queste sconfitte. Non eravamo abituati a subire tanto, ci prendiamo le nostre responsabilità e proviamo a guardare avanti. Ora c’è la Champions, che è una cosa diversa, e dobbiamo reagire, per poi fare punti anche in campionato. Quest’anno va tutto al contrario, dobbiamo cercare di reagire per tirarci fuori. Dobbiamo essere forti, il calcio ha di questi momenti, ci sono dei momenti in cui va tutto bene e altri in cui non si riesce proprio. Credo che ci dobbiamo compattare più che mai. Ranieri? Dobbiamo stare uniti, tutti insieme. Il presidente Moratti? È normale che sia molto dispiaciuto perché non gli stiamo dando quello che si aspetta e che merita. Quali provvedimenti prenderà la Società? Questo non lo so, credo che dobbiamo stare sereni e calmi, dobbiamo prenderci le nostre responsabilità, ma il calcio non dà tempo, mercoledì c’è già un’altra importantissima gara”.

Infine anche un appello ai tifosi: “Siamo i primi a essere tristi e amareggiati, capiamo il disappunto dei tifosi ma abbiamo bisogno di loro. Conosco il nostro pubblico, ci è sempre stato vicino nei momenti di difficoltà, spero che lo faccia ancora”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy