Zanetti difende Messi: “E’ il nostro punto di riferimento, dobbiamo essere grati che sia argentino”

Zanetti difende Messi: “E’ il nostro punto di riferimento, dobbiamo essere grati che sia argentino”

Il vicepresidente nerazzurro è intervenuto ancora una volta in difesa della stella dell’albiceleste

di Luca Tagliabue

Lionel Messi è stato, al pari del c.t. Jorge Sampaoli, l’uomo più criticato in questo inizio di mondiale choc della nazionale albiceleste. Il cinque volte pallone d’oro è finito sul banco degli imputati a causa di due prestazioni assolutamente non all’altezza di quelle a cui ha abituato, nonostante il momento difficile necessitasse di un giocatore capace di prendersi l’intera squadra sulle spalle e condurla alla vittoria. In questo senso si è rivelato più pesante che mai l’eterno paragone con Maradona, che ha causato una pressione che Messi non è riuscito fino ad ora a sopportare.

Javier Zanetti però, intervistato da Mundo Deportivo, ci ha tenuto ancora una volta a difendere il numero dieci del Barcellona in vista della partita decisiva contro la Nigeria. Queste le sue parole:

“Leo è in difficoltà perché la squadra ha difficoltà, non bisogna far ricadere le colpe su un solo giocatore. È il nostro capitano, il nostro punto di riferimento, è il giocatore superiore che abbiamo, non cambierà il mio pensiero su di lui a causa delle circostanze di una partita. Bisogna apprezzare Leo, dobbiamo essere grati che sia argentino; sicuramente più di chiunque altro vorrebbe che la sfida con la Nigeria fosse una grande partita, non solo sua, ma dell’intera squadra”.

ESCLUSIVA – Agente Guarin: “E’ pronto per riprendersi l’Inter e disposto a ridursi l’ingaggio”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy