Zanetti: “L’Inter è in grado di battere il Barcellona. Messi? Spero che Valverde lo tenga in panchina. Su Icardi e il Real…”

Zanetti: “L’Inter è in grado di battere il Barcellona. Messi? Spero che Valverde lo tenga in panchina. Su Icardi e il Real…”

Il vicepresidente nerazzurro è stato intervistato dal quotidiano spagnolo Marca in vista della sfida di Champions contro i blaugrana

di Raffaele Caruso

In occasione della super sfida in programma questa sera tra Inter e Barcellona a San Siro, Javier Zanetti, ex capitano e attuale vicepresidente nerazzurro, ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano spagnolo Marca.

La crescita nerazzurra – Questo è un club dove c’è molto da fare. Siamo in un momento molto solido e positivo, soprattutto dopo l’investimento cinese. C’è ancora molto margine di miglioramento in tutto. L’Inter proveniva da una fase di difficoltà ma con l’arrivo di Suning, tutto è stato ristrutturato. Quello che ho chiaro è che per far funzionare le cose in campo, lo si deve anche farlo fuori. Per questo ci siamo circondati di persone che sanno qual è il DNA dell’Inter”.

L’importanza della Champions League – Qualificarsi per la Champions League dello scorso anno è stato il punto di partenza. Per noi è fondamentale avere continuità in questa competizione, essere sempre qui. Al di là dei buoni risultati, dobbiamo essere un club sostenibile e crescere in tutte le aree”.

La sfida contro il Barcellona –Mi aspetto una partita molto complicata, hanno qualità in tutte le loro linee, ma l’Inter ha tutte le condizioni per essere in grado di batterla. Arriviamo a questa sfida entrambi in un buon momento. Non penso che vedremo un Barça molto diverso, non cambieranno mai la loro filosofia. Vogliono avere il pallino del gioco, ma saremo in grado di contrastarlo”.

L’impiego di Messi –E’ sempre un piacere vedere Messi giocare ma spero che Valverde possa tenerlo un po’ di più in panchina. Conoscendolo ha una voglia pazza di giocare”.

La partita d’andata – “Al Camp Nou siamo partiti bene, ma il Barça ha premuto con il loro possesso e ha raggiunto l’obiettivo al momento giusto. Sono andati all’intervallo per 1-0 e questo per loro è stato importante. Nel secondo tempo siamo partiti bene e siamo riusciti a fare in modo che il Barça commettesse un errore sulla palla con la nostra pressione”.

L’ombra del Real Madrid su Icardi – “Icardi è il nostro capitano e il nostro riferimento, ma è anche molto contento dell’Inter. Non siamo a conoscenza di alcun interesse da Madrid. Siamo consapevoli che l’Inter è un club sano, quindi non dobbiamo vendere anche se dobbiamo continuare a rispettare il Fair Play”.

Solari sulla panchina del Real –Conosco molto bene Santi e so che cosa significa per lui il Real Madrid. Ha valori meravigliosi come persona, è un ragazzo molto intelligente, un ragazzo molto rispettoso con un grande senso di appartenenza. Si sta formando e questo passo sarà rilevante per la sua carriera. Conoscere così bene l’atmosfera di Madrid, è la soluzione migliore per uscire da questa situazione. Conte? Grazie al suo stile, alla sua grande personalità ed esperienza, non mi sorprende se il Real Madrid lo tenga sott’occhio”.

Cristiano Ronaldo in Italia – “L’arrivo di Cristiano ha fatto molto bene il calcio italiano, ha notevolmente aumentato la competitività nel calcio. Ora si richiede più qualità per chi lo affronta. E il calcio italiano lo fa anche molto bene”.

Le ultimissime su Inter-Barcellona: Messi in campo? Valverde lo impiegherà solo ad una condizione

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com!

VIDEO – PIQUÈ, ARRIVO A MILANO DA DIMENTICARE: CHE BOTTA CONTRO IL PULLMAN!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy