Sergio Zanetti: “Javier? Da giovane aveva pensato di smettere. Sta bene come dirigente, non potremmo allenare insieme”

Sergio Zanetti: “Javier? Da giovane aveva pensato di smettere. Sta bene come dirigente, non potremmo allenare insieme”

Dall’Argentina arrivano le parole del fratello maggiore dell’attuale vice presidente

di Antonio Siragusano

In molti non lo sanno, ma Javier Zanetti ha un fratello maggiore di nome Sergio. Anche lui, ha immerso la sua vita interamente nel pallone. Da calciatore, ha vestito le maglie di diversi club sia argentini che italiani, ma di categoria inferiore. Da tecnico, invece, ha si è tuffato nel mondo delle giovanili, allenando la Beretti dell’Inter dal 2011 al 2013.

Sergio, intervistato dal sito argentino ragingdealma.com, ha parlato del rapporto con Javier e della possibilità di poter allenare insieme a lui una squadra di club, raccontando un curioso aneddoto sull’ex capitano nerazzurro: “Il paragone con lui? L’ho sempre vissuto bene. Sono orgoglioso della carriera fatta da Javier. Poi so quanto ha lavorato per diventare un calciatore professionista. All’inizio l’Indipendiente l’aveva svincolato, ha dovuto fare una cura ormonale per crescere ed aveva persino pensato di mollare tutto. In seguito l’ho segnalato ad un tecnico del Tallares, lì ha dimostrato tutto il suo talento non appena gli è stata data la possibilità. Abbiamo giocato anche un paio di partite uno contro l’altro, poi nel 1995 si è trasferito. Allenare con mio fratello? Non penso, non gli piace allenare. Si sente più a suo agio come dirigente”. 

Leggi anche–> Lautaro Martinez-Inter, è fatta! Ecco l’annuncio dell’agente

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

SVELATE LE MAGLIE DELL’INTER 2018-19? ECCO LE ANTEPRIME

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy