Zé Elias: “De Boer ha fatto tanti errori. Gabigol? Ha solo bisogno di giocare”

Zé Elias: “De Boer ha fatto tanti errori. Gabigol? Ha solo bisogno di giocare”

L’ex giocatore nerazzurro ha analizzato l’operato dell’allenatore olandese considerandolo assolutamente negativo

intervista canovi

L’ex giocatore dell’Inter, Zé Elias, ha parlato dei problemi che ha avuto Frank de Boer con la squadra nerazzurra e dei motivi che hanno compromesso il suo andamento a Milano.

DE BOER – “Ho commentato per lavoro Samp-Inter. E devo dire che mi fa male – afferma a calciomercato.comvedere giocare così i nerazzurri. Ci sono dei bravi giocatori, ma è una squadra senza organizzazione o un punto di riferimento. Sono deluso dal lavoro di de Boer. Contro i blucerchiati ha fatto un disastro. Nei primi 15 minuti i padroni di casa potevano già essere in vantaggio per 2-0. Secondo me de Boer dovrebbe essere esonerato. Quello che vedo è un calcio senza responsabilità. Lui deve capire di essere al comando di una delle squadre più importanti del mondo. I giocatori ci sono, ma se non c’è la qualità in panchina, chi devono seguire i calciatori? Contro la Samp ha sbagliato i cambi e le sue mosse hanno cambiato in peggio il team, non in meglio“.

GABIGOL – “Lui non gioca per scelta del mister. Magari deve capire come funziona il calcio italiano, ma se non viene schierato, come può inserirsi? Lo vedrei benissimo in attacco al posto di Icardi o in coppia con Maurito, basta dargli continuità e non chiedergli compiti difensivi. Solo così si potrà capire se merita o meno di indossare una casacca così pesante come quella nerazzurra“.

INTER – “Dire che la lontananza della proprietà influisca sui risultati è una scusa anche perché ci sono i dirigenti che stanno ad Appiano Gentile. Loro devono aiutare i giocatori. L’importante è che non cambino tutto da un anno all’altro. La spina dorsale del team deve restare la stessa. Poi si potrà costruire la squadra attorno“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy