Le pagelle di Inter-Fiorentina 1-4: Mancini presuntuoso, suicidio Handanovic

Le pagelle di Inter-Fiorentina 1-4: Mancini presuntuoso, suicidio Handanovic

I voti e le pagelle di Inter-Fiorentina gara valida per la sesta giornata del campionato di Serie A 2015-2016.
Il match del Meazza è terminato con il punteggio di 1-4 grazie ai gol di Ilicic, Kalinic (3) ed Icardi

I VOTI DI INTER-FIORENTINA 1-4

Handanovic: 3 – Una giornata storta può capitare a tutti, ma pronti via ammazza l’Inter con un intervento maldestro. Recidivo nel secondo, non si riprende più. Non è la prima volta che va in bambola senza appello. SCELLERATO.

Santon: 4,5 -Da centrale, forse giustamente, non si ritrova ed imbarca acqua da tutti i lati. Cresce nella difesa a quattro. PASSAGGIO A VUOTO.

Miranda: 4 – Non scende mai in campo, un giocatore della sua esperienza internazionale si fa cogliere in fallo nell’occasione dell’espulsione, come un dilettante qualunque. Avrebbe dovuto temporeggiare ed invece lascia la squadra in dieci e con tre gol su groppone. SCIAGURATO.

Medel: 5,5 – Ultimo ad arrendersi, cerca di dare la carica fino alla fine ma è solo nel deserto di idee e di gioco dell’Inter. La difesa prende comunque quattro gol, dopo averne preso uno in cinque partite. GRINTA E CONFUSIONE.

Telles: 4,5 – Soffre terribilmente nella prima frazione di gioco ed evidenzia i tanti limiti difensivi. Si riscatta parzialmente con la punizione per il gol di Icardi, unico nerazzurro. MOLLE.

Guarin: 4,5 – Tanti errori di misura, poca grinta per scuotere la squadra. Involuzione pazzesca dopo il derby, altra partita giocata con troppa sufficienza. OSTINATO.

Brozovic (dal 32′ st): sv

Kondogbia: 4,5 – Giornata storta, non ne azzecca una, molle e svogliato, sovrastato dai centrocampisti avversari. IMBAMBOLATO.

Ranocchia (dal 1′ st): 5,5 – Entra quando il risultato è ormai compromesso, si fa infilare in occasione del quarto gol, che sentenzia la partita. DISTRATTO.

Felipe Melo: 5 – Stavolta è il centrocampo avversario ad avere la meglio, sin dal primo minuto, prova a lottare fino alla fine ma soccombe in mezzo agli altri. SOVRASTATO.

Perisic: 4 – Di gran lunga il peggiore di questo avvio di campionato, non riesce a trovare la giusta collocazione in squadra, poi Mancini lo mette anche terzino e la frittata è fatta. Troppo poco per uno dei colpi più ad effetto dei nerazzurri. FRASTORNATO.

Biabiany (dal 15′ st): 5 – Entra per dare vivacità ma non incide. PASSO LENTO.

Palacio: 4Quando la partita è ancora in bilico, è spesso in fuorigioco. Gioca a rilento, non risulta mai pericoloso. MOVIOLA.

Icardi: 6,5 – Tocca un pallone e segna un gol che riaccende le speranze nerazzurre. Rincorre gli avversari e si danna fino alla fine. Di più non può. VOLENTEROSO.

Mancini: 3 – Hai una squadra che ha vinto le prime 5 partite con solidità e tenuta difensiva e cambi il reparto che ha fatto tanto bene, passando dalla difesa a 4 a quella a 3, con Santon fuori ruolo. Handanovic aggrava la situazione ma un esperimento del genere, in una partita così importante, rappresenta uno dei suicidi più grossi della storia recente del calcio. PRESUNTUOSO.

Su Violanews le pagelle della Fiorentina

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy