Le PAGELLE di Inter-Torino 2-2: Politano è sempre vivo, Handanovic disastroso

Le PAGELLE di Inter-Torino 2-2: Politano è sempre vivo, Handanovic disastroso

Ecco i voti ed i giudizi sui protagonisti della prima a San Siro dei nerazzurri guidati da Luciano Spalletti

di Daniele Najjar, @Daniele_najjar

PAGELLE

Icardi

Ecco i voti e le pagelle di Inter-Torino a cura della redazione di Passioneinter.com

L’Inter 2018/19 ancora non parte: dopo la prima uscita andata male contro il Sassuolo, arriva un pareggio che lascia l’amaro in bocca per come si era messo il primo tempo. 45 minuti di totale dominio non bastano ai nerazzurri, che con un secondo tempo insufficiente si fanno recuperare.

Voto alla partita 7 – Prima solo Inter, poi solo Torino, ne esce un 2 a 2 che regala emozioni ad intermittenza. Partita sempre viva anche se si gioca molto sui duelli a metà campo, più con il fisico che con la tecnica.

Voto alla squadra 5,5 – Una media fra il 6,5 del primo tempo ed il 4,5 del secondo: i nerazzurri sembravano in grande controllo dopo 45 minuti in cui era arrivato il doppio vantaggio, invece il vistoso ed inspiegabile calo della ripresa ha premiato un Toro che ha saputo non mollare.


HANDANOVIĆ 4 – Spettatore non pagante per 45 minuti, la combina grossa nel regalare il 2-1 a Belotti con un’uscita inguardabile. Anche sul 2-2 sembra andare giù lentamente: probabilmente poteva fare di più anche in questo caso.

D’AMBROSIO 6 – Controlla bene il suo lato dove il Torino crea di meno. Si adatta bene nel ruolo di terzo della linea difensiva, anche grazie alla collaborazione di Vrsaljko.

DE VRIJ 6 – Un gigante dietro nella prima frazione, dove mette più di una pezza per arginare Belotti. Si presenta a San Siro con la specialità della casa: il gol di testa. Si fa però sorprendere dal lancio di Iago Falque che trova l’inserimento del Gallo.

SKRINIAR 6 – Non soffre particolarmente le avanzate del Torino, ma sembra meno a suo agio nel ruolo di esterno della difesa a 3, soprattutto quando è chiamato ad impostare. Al crescere della battaglia però, sale anche il suo rendimento con chiusure puntuali.

VRSALJKO 6 – Assieme a D’Ambrosio controlla bene la fascia destra, dove i granata faticano a creare pericoli. Non al meglio fisicamente dopo un contrasto, limita la spinta offensiva con il passare dei minuti fino al cambio.

–> dal 72′ Keita 6 – Prova con qualche strappo a rianimare una squadra in netta difficoltà, senza riuscirci.

VECINO 5,5 – Bene nel primo tempo, quando con Brozovic controlla la mediana. Cala nella ripresa facendosi risucchiare dalla vivacità dei granata.

BROZOVIC 6 – Ordinato e sempre sul pezzo inizialmente, quando sembra il Brozo visto nell’ultima parte della scorsa stagione. Un solo errore nella prima frazione che innesca un pericoloso contropiede per la squadra di Mazzarri. Anche lui rientra in campo più spento e soprattutto in difficoltà fisica. Partita comunque sufficiente.

ASAMOAH 6 – L’uomo ovunque dei nerazzurri. Gestisce con tranquillità ogni pallone ed è sempre pronto ad aiutare i compagni in ripiegamento difensivo. E’ costretto a mollare per un acciacco fisico.

–> dal 21′ s.t. Dalbert 5,5 – Ingresso fin troppo leggero del brasiliano: impreciso nelle giocate e in difficoltà nei duelli individuali.

POLITANO 6,5 – Che scoperta per Spalletti: il folletto arrivato dal Sassuolo è nettamente il più vivace del reparto avanzato nerazzurro. Mette costantemente sotto pressione la difesa avversaria e regala l’assist a De Vrij, oltre che belle giocate come il tacco per liberare Vrsaljko nel primo tempo. Nella ripresa si vede meno, ma è l’ultimo a mollare.

–> dal 47′ s.t. Lautaro Martinez s.v.

PERISIC 6,5 – In mezzo a tanti acquisti, l’Inter targata 2018/19 riparte dalle certezze: a sbloccare il match è il collaudato asse Perisic-Icardi, che vede stavolta l’argentino mandare in rete il croato. Si vede poco al cross, ma realizza un gran gol e sono sue le principali fiammate della squadra, anche con i tiri da fuori.

ICARDI 6 – Partita insolita per il capitano: cerca di aiutare la squadra con dei ripiegamenti difensivi e regala l’assist a Perisic per l’1 a 0 ed una bella sponda per Politano, che non riesce ad approfittarne. Non riesce mai a rendersi davvero pericoloso fino alla parte finale del match, quando si trova un pallone di Lautaro sul destro, difficile da insaccare.

SPALLETTI 5,5 – L’Inter entra bene in campo mettendo in discesa il match. Poi però non riesce a gestire il risultato e soprattutto a reagire dopo che il Torino ha rialzato la testa. Fatica a trovare contromisure adeguate.

LEGGI ANCHE -> Icardi, il gol d’esordio a San Siro è di buon auspicio

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

DOPO IL TRIPLETE LA SUPERCOPPA DEL 2010: A SAN SIRO PIEGATA LA ROMA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy