BOLOGNA-INTER, i top e i flop: bene Ljajic, molto male Kondogbia

BOLOGNA-INTER, i top e i flop: bene Ljajic, molto male Kondogbia

Dopo Bologna-Inter, analizziamo le prestazioni dei migliori in campo per l’Inter e dei “rimandati” .

Commenta per primo!
melo galatasaray

I TOP

Ljajic – Se si guarda alla fase di costruzione del gioco, la prestazione dell’Inter non è stata delle migliori, ma a volte sono le schegge impazzite a decidere le sorti di un match: quest’oggi è stato proprio il serbo a portare la croce, almeno nella ripresa. Nel primo tempo si propone più volte sulla fascia destra, ma Santon lo ignora quasi sempre; nella ripresa si mette in proprio e dà vivacità a tutto l’attacco. Generosissimo in occasione del prezioso assist a Icardi, Ljajic è riuscito nell’intento: mettere in difficoltà Mancini per le prossime gare.

Brozovic – Marcelo oggi ha giocato a tutto campo: con Melo e Kondogbia in serata no, c’era la necessità di sopperire alle mancanze in fase di impostazione, e per questo il croato si è trovato spesso ad accentrarsi in mediana. Non ha chiaramente lo spunto per andare sul fondo, dato che non è un’ala alla Biabiany, ma il suo apporto è prezioso per non trovarsi mai davvero in inferiorità numerica anche dopo l’espulsione di Melo. In un’Inter che non sta vivendo un periodo di forma del tutto smagliante, Mancini avrà bisogno della corsa e dell’intelligenza tattica di Brozovic.

I FLOP

Kondogbia – Sempre più oggetto misterioso, il francese appare spaesato e sulle seconde palle commette errori su errori che potrebbero costare caro. La sensazione è che anche fisicamente l’ex Monaco non sia al top e questo, per un calciatore della sua stazza, potrebbe essere un problema in momenti e posizioni in cui la lucidità dovrebbe fare da padrona. Mancini lo ha provato come mezzala nel 4-3-1-2 e nel 4-3-3 e come mediano nel 4-2-3-1: ad oggi non sappiamo ancora dire in quale posizione abbia fatto meglio ma il tempo inizia a stringere e per gli esperimenti pare essercene sempre di meno.

Felipe Melo – La prestazione del brasiliano è in linea con quella dei compagni. La squadra dà l’impressione di essere solida ma ha bisogno di leader nelle varie fasi di gioco per poter portare a casa la posta in palio. Quando però si è in una serata no, la cosa più importante è rimanere a galla e non sprofondare: l’ex Galatasaray è sempre stato fondamentale in questo inizio di stagione, ma oggi è sprofondato per la prima volta. Partire da diffidato e a rischio per Inter-Roma ti impone di prestare maggiore attenzione ad ogni intervento. Risultato finale: espulsione dopo un’ora di gioco. Melo, per quanto ha mostrato finora, non è certo bocciato, ma rimandato sì.

LEGGI LE PAGELLE DI BOLOGNA-INTER –> clicca qui

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy