Crespo: “Ho sempre rispettato i miei tifosi e il gioco. Sarà un derby di transizione”

Crespo: “Ho sempre rispettato i miei tifosi e il gioco. Sarà un derby di transizione”

Commenta per primo!

In vista del debry tra Inter e Milan, Hernan Crespo, ex di entrambe le squadre, ha parlato ai microfoni di Corriere Tv della sfida che vedrà protagoniste le due squadre milanesi: “Penso sia un derby di transizione, in un anno dove sono state compiute delle scelte forti dalle società” – afferma l’attuale allenatore della Primavera del Parma, che poi si sofferma a parlare della semifinale di Champions del 2003: “Dicevo ad un mio amico interista che non abbiamo perso quella semifinale perchè abbiamo pareggiato sia all’andata che al ritorno, anzi il destino ha voluto che uscissimo. Il calcio è questo, non c’è un motivo per cui Ancelotti ha fatto una determinata carriere e Cuper diversamente. Sono i dettagli che fanno la differenza“.

Qualche ricordo anche al primo gol nella stracittadina nel 2006: “Tornavo a San Siro dopo aver giocato con il Milan. Era una sensazione particolare che deve essere vissuta. Perchè non sono mai stato fischiato? Un tassista a Londra mi disse che sapevano che amavo l’Italia, ma che davo l’anima per la maglia che indossavo e per questo mi osannavano e mi volevano bene. Ho sempre rispettato i miei tifosi e quelli avversari, ma soprattutto ho sempre rispettato il gioco” conclude.

Leggi anche: MANCINI: “SPERIAMO DI ACCONTENTARE I TIFOSI. KUZ NEANCHE IN PANCHINA. GNOUKOURI NON SENTIRA’ PRESSIONI”

Leggi anche: MERCATO – IAGO FALQUE, LA RIVELAZIONE GENOANA CHE PIACE AL MANCIO

Follow on Twitter @onlyloveinter

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy