PREPARATI AL MATCH – Dall’unico amaro precedente a oggi: tutto su Crotone-Inter

PREPARATI AL MATCH – Dall’unico amaro precedente a oggi: tutto su Crotone-Inter

L’anticipo delle 15.00 apre la quarta giornata di campionato: l’Inter gioca per il primato, il Crotone per il gol che ancora non arriva

Commenta per primo!

Crotone-Inter rappresenta quasi un inedito nel panorama calcistico italiano. Prima del 9 aprile 2017, infatti, le due compagini non si erano mai incontrate, complice l’assenza dei calabresi dalla massima serie per tutte le stagioni della loro storia. Ma cinque mesi fa si avvicinava a compimento una delle imprese più notevoli della storia del calcio nostrano moderno, ovvero la salvezza di una matricola che aveva ottenuto solo 9 punti nel girone di andata e che fu capace di farne altri 25 in quello di ritorno. E proprio il Crotone-Inter della scorsa primavera ha rappresentato esattamente le stagioni delle due squadre: da una parte un undici sfiduciato, perso nei meandri della sua psiche molto labile e nelle incertezze dettate dal campo; dall’altra una forza quasi inarrestabile, capace di fare punti anche contro presunte corazzate, in casa e in trasferta, con la piena fiducia nei propri mezzi. L’incontro terminò 2-1 per effetto delle reti di Falcinelli (2) e D’Ambrosio, che nella ripresa provò a dare un minimo di dignità a una squadra che non era praticamente scesa in campo. La gara fu un tassello fondamentale per la salvezza dei rossoblu, mentre segnò la fine dei sogni di gloria di un’Inter che fino ad allora poteva ancora sperare nella qualificazione europea. Da allora, però, sembra che sia tutto cambiato.

I top e i flop di Crotone-Inter 2-1

LE FORMAZIONI – Per Crotone-Inter Luciano Spalletti dovrebbe optare per un 4-2-3-1 simile a quello delle ultime uscite ma con una novità: rispetto all’undici schierato contro la Spal dovebbe accomodarsi in panchina Borja Valero (complice anche il turno infrasettimanale contro il Bologna di martedì prossimo)  in luogo di Vecino; l’ex viola affiancherà Gagliardini in mediana. Per il resto formazione confermato con Handanovic tra i pali, D’Ambrosio, Skriniar, Miranda e Dalbert a comporre il reparto arretrato, Perisic e Candreva sulle ali e Icardi al centro dell’attacco, supportato da Joao Mario.

Per mister Nicola il solito 4-4-2: Cordaz giocherà in porta; Sampirisi, Ceccherini, Ajeti e Martella saranno i quattro di difesa; a centrocampo Rohden e Stoian giocheranno in fascia, mentre Barberis e Mandragora saranno in mezzo al campo; in avanti il tandem Trotta-Budimir alla ricerca del primo gol in questo campionato (il Crotone è l’unica squadra a non aver ancora segnato).

IL GOL DI VECINO CONTRO LA ROMA

GLI EX – Due sono gli ex della gara ed entrambi giocano per il Crotone: stiamo parlando di Alex Cordaz e Davide Faraoni. Il portiere si trasferisce a Milano a 16 anni e vince uno Scudetto Primavera proprio con i nerazzurri nel 2002. Dopo un anno in prestito a La Spezia, torna in nerazzurro  fino al 2005 per fare il vice di Toldo e Fontana e si toglie la soddisfazione di giocare una frazione di match contro la Juventus in Coppa Italia. Da lì in poi un lungo peregrinare nelle serie minori fino all’approdo al Crotone nel 2015 e alla promozione in Serie A nel 2016.

Percorso simile, ma che ancora non trova un compimento definitivo, quello di Davide Faraoni. Dopo essere cresciuto nelle giovanili della Lazio ed essere stato aggregato alla prima squadra, un infortunio ai legamenti ne compromette l’utilizzo. Nel 2010 l’Inter lo acquista e con la Primavera vince il Viareggio 2011. Esordisce con la prima squadra nella Supercoppa persa contro il Milan nell’agosto dello stesso anno; nel gennaio 2012 sigla il suo primo gol da professionista al 79′ di Inter-Parma. Nell’ambito dell’operazione che porta Handanovic in nerazzurro, Faraoni passa all’Udinese, che lo fa giocare pochissimo e la manda in Serie B prima a Perugia e poi a Novara, prima di cederlo definitivamente al Crotone dove si spera possa trovare una sua dimensione.

Icardi a via Montenapoleone

DOVE VEDERLA – Il match di oggi sarà trasmesso sulle pay-tv, ovvero su Sky Sport (canale 251, Sky Calcio 1) e su Mediaset Premium (canale Premium Sport). In streaming, la partita sarà visibile a pagamento sui relativi servizi per dispositivi mobili, SkyGo e Premium Play.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy