Inter-Barcellona, Spalletti in conferenza: “Grande carattere, gol meritato. Škriniar? Più di 100 milioni”

Inter-Barcellona, Spalletti in conferenza: “Grande carattere, gol meritato. Škriniar? Più di 100 milioni”

Le parole del tecnico toscano a seguito del pareggio in casa contro il Barcellona

di Matteo Rasile, @teo_ras

Ecco il commento di Luciano Spalletti dopo Inter-Barcellona 1-1, incalzato dalle domande dei giornalisti.

QUALITA’ CONTRO CARATTERE – Forse si poteva limitare un po’ la loro forza quando eravamo in possesso, anche stasera ci siamo riusciti poco e stasera è stato ancora più faticoso perché abbiamo provato a pressare. Loro hanno giocato su questo e hanno puntato spesso la linea difensiva, il che è la situazione più difficile a livello tattico per la difesa. Poi abbiamo avuto un grande carattere e siamo stati bravi da un punto di vista nervoso e di disponibilità, abbiamo fatto gol meritatamente proprio per la reazione emotiva. L’esempio di tutto è stato quando Icardi e gli altri hanno ripreso la palla e l’hanno riportata a metà campo. Si prova a vincere anche se loro hanno dimostrato di essere superiori. 

BARCELLONA MERITEVOLE E FORTUNA? – Nel primo tempo loro hanno fatto meglio di noi e in alcuni momenti avrebbe potuto fare gol già prima. Ci sono anche state occasioni in cui avrebbe potuto prenderlo e, da ultimo, quando la partita sembrava ormai decisa abbiamo avuto una reazione emotiva. Ma in questi casi bisogna fare così, cercando subito la scorciatoia per l’episodio che dia la possibilità di fare gol, senza più essere razionali. Il tempo della logica era finito, bisognava andare dritto per dritto. Siamo stati un po’ premiati, ma la palla è stata lavorata benissimo da Lautaro prima e da Icardi poi. Ma noi siamo un po’ fortunati, state attenti a venire a giocare contro di noi perché sarà così anche la prossima volta (ride con un giornalista spagnolo, ndr).

PIU’ PROPOSITIVI CHE ALL’ANDATANoi abbiamo fatto quello che voleva lo stadio: vedere una squadra che giocava a viso aperto, andava addosso all’avversario e, magari sbagliando qualche tempistica, ci provasse. Quando ci siamo schiacciati non è stato per scelta, ma per loro imposizione. Loro han fatto vedere di saper giocare meglio la palla, ma a volte c’era il momento per respirare facendo girare noi palla. Tante volte ci siamo anche riversati nella loro area ribaltando le azioni. Non dico che loro fossero scopertissimi, ma abbiamo anche avuto le nostre possibilità. Siamo contenti di ciò che abbiamo esibito e del risultato.

SKRINIAR – Quanto costa Škriniar? 100? (chiede ai presenti). Se io fossi il Barcellona o il Real, offrirei 120/140, e il resto di mancia. Questo è quello che penso di Škriniar.

GIOCARSELA CON TUTTI – Ho avuto la sensazione di una squadra con carattere e coraggio, le qualità fondamentali per crescere ancora e imparare cosa manca per raggiungere gli avversari. Sono orgogliosissimo di stasera e della classifica, che è corretta per le nostre aspettative. Rimane intatta la convinzione di essere ad allenare una squadra con potenzialità.

MESSI OUT – Secondo me lui è un calciatore fenomenale, così come lo è il Barcellona anche senza di lui. Con Messi, loro diventano ancora più forti. Mi dispiace per la sua assenza da infortunato, ma chiaramente preferisco giocarci senza Messi. 

NAINGGOLAN E LE SUE ALTERNATIVE – È abbastanza normale che non fosse al meglio, ha anche fatto troppo considerando il problema che aveva. L’ho messo all’inizio perché almeno avrei potuto toglierlo in caso di fitte. Mi è spiaciuto per Borja, che sta facendo molto bene, ma mi serviva fisicità. Chiaramente deve salire di condizione, a un certo punto zoppicava anche.

SUPERLEGA O CHAMPIONS LEAGUE? – L’Inter non sarebbe nella Superlega? Secondo me, per la storia, il blasone e il pubblico che ha, l’Inter dovrebbe stare nel meglio del calcio mondiale. Non è una cosa casuale perché stasera si parlava di Champions, i tifosi dell’Inter vengono a tutte le partite, quindi loro meriterebbero il meglio. Chiaramente noi, con la possibilità di collocarci come avversari dei top club europei, dobbiamo ancora fare passettini in avanti. Ci dobbiamo arrivare con degli step, crescendo mano a mano. Abbiamo iniziato a farlo e il percorso è giusto: se per ora non siamo dentro, ci arriveremo. Siamo in Champions, siamo contenti di giocare in Champions: tu, vai a farti la Superlega (scherzando col giornalista spagnolo, ndr).

LEGGI ANCHE -Le pagelle di Inter-Barcellona

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

VIDEO – Inter-Barcellona, Spalletti e… “il vampiro della Pinetina”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy