Mancini a Passioneinter: “Abbiamo i piedi un po’ sbilenchi…Rigore? Nettissimo”

Mancini a Passioneinter: “Abbiamo i piedi un po’ sbilenchi…Rigore? Nettissimo”

Commenta per primo!

Roberto Mancini si presenta alla conferenza stampa post Inter-Milan: negli occhi l’amarezza per uno 0-0 che grida vendetta, viste le tante occasioni sprecate, ma anche una visibile soddisfazione per la prestazione positiva offerta dai suoi ragazzi. Il tecnico ha risposto alle domande dei giornalisti presenti, compreso il nostro inviato per passioneinter.com.

Questa sera l’Inter ha dominato il Milan per metà del primo tempo e per tutta la ripresa, giocando sempre nella metà campo avversaria. Come mai allora, statistiche alla mano, i tiri nello specchio della porta risultano 5 sia per l’Inter che per il Milan? Beh…abbiamo i piedi un po’ sbilenchi! (ride) Scherzi a parte, di sicuro c’è mancata la precisione sotto porta, ma non è facile quando gli avversari si chiudono e ti impediscono di trovare gli spazi giusti. Certo per fare gol serve tirare nello specchio. 

Il merito dello 0-0 secondo lei è più di Diego Lopez o di Banti? Diego Lopez è stato molto bravo. Noi abbiamo avuto tante occasioni, abbiamo giocato bene: quando la palla non entra, non entra. L’arbitro non poteva vedere il fallo di mano in area, era coperto. L’uomo di porta doveva vedere, come ha visto il fallo di Palacio. Comunque non si può parlare sempre degli arbitri.

Si può definire questa partita come un “derbino”? Un derby non è mai derbino. E’ sempre una partita importante, anche credo per rispetto nei confronti dei 74mila tifosi che erano allo stadio. Per la posizione in classifica forse sì, ma può capitare di non essere sempre in cima.

Nel secondo tempo ha modificato il sistema di gioco per coprire la zona di Suso? Non ho modificato il sistema di gioco. Ho solo spostato Kovacic a destra per altri motivi: eravamo un po lenti a chiudere in quella zona, ma la prestazione di Suso, che pur ha giocato bene, non c’entra.

C’è un po’ di rimpianto per aver trovato giocatori come Hernanes e Vidic solo in questo finale di stagione? Negli errori di un allenatore ci metto anche queste cose: non ho trovato subito Hernanes e Vidic al top della forma e ci ho messo un po’ a conoscerli. Se avessi cominciato da inizio anno non avrei avuto questi problemi.

Filippo Inzaghi ha definito dubbio il rigore non concesso all’Inter. Lei cosa ne pensa? Il rigore è nettissimo, ma non voglio parlare degli arbitri.

Questa sera forse si è capitato che l’Inter non è una squadra scarsa? L’Inter non è una squadra scarsa, ha solo bisogno di tempo per crescere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy