Lavezzi show, l’ Inter cola a picco al San Paolo

Lavezzi show, l’ Inter cola a picco al San Paolo

Commenta per primo!

L’ Inter esce sconfitta dal San Paolo dopo una partita brutta e senza idee. Gli uomini di Ranieri giocano un match senza capo nè coda finendo surclassati dalla freschezza atletica e dall’ intelligenza tattica del Napoli di Mazzarri.

LE FORMAZIONI – Non ci sono grosse sorprese, fatta eccezione per la defezione dell’ ultima ora di Chivu; Nagatomo si sposta dunque sull’ out di sinistra con Faraoni pronto a presidiare la fascia opposta. In attacco il trio Sneijder-Milito-Forlan. In casa Napoli Mazzarri sostituisce lo squalificato Hamsik con Dzemaili e lascia  Pandev in panchina. Davanti a De Sanctis ci sono Campagnaro, Cannavaro e Aronica, in mediana Maggio, Gargano, Inler e Zuniga, in avanti Cavani supportato dalla coppia Dzemaili-Lavezzi.

PREDOMINIO BIANCOAZZURRO – Pronti via e le squadre partono subito forte: dopo due minuti Faraoni mette in mezzo un ottimo cross per Forlan, sulla respinta il bolide di Stankovic dalla distanza va fuori di poco. Il Napoli non ci sta e replica con una conclusione di Inler ben controllata da Julio Cesar. L’ Inter attua un buon pressing ma soffre la velocità di Lavezzi che svaria su tutto il fronte d? attacco. Il Pocho è imprendibile e su un suo ottimo cross Samuel deve lanciarsi in scivolata per impedire a Dzemaili di colpire. Col passare del tempo l’ Inter abbassa il suo baricentro e i biancoazzurri dilagano rendendosi pericolosi con una sassata di Dzemaili su cui Julio Cesar è costretto a fare gli straordinari. Gli attaccanti nerazzurri non si intendono e gli uomini di Ranieri sono costretti a giocare solo con lanci lunghi. Alla mezz? ora il San Paolo trattiene il fiato: punizione di Lavezzi, Cavani colpisce di spalla ma il pallone sfiora soltanto l’incrocio. I padroni di casa stazionano stabilmente nella trequarti avversaria e ottengono corner a ripetizione. In chiusura di frazione primo brivido per De Sanctis su una bella punizione di Sneijder.

BUIO INTER – Si riparte e Ranieri rivoluziona di nuovo la formazione con gli ingressi di Pazzini e Cordoba: fuori Sneijder e Forlan, spazio al 3-5-2 con Faraoni e Nagatomo spostati sulle fasce a centrocampo. E’ il Napoli ad andare però ancora vicino al vantaggio con un colpo di testa di Maggio fuori di poco. L’ Inter non riesce a costruire un’ azione degna di nota e al quarto d’ora capitola: Dzemaili riparte in velocità, se ne va in dribbling e serve Lavezzi che con un tiro preciso insacca alla sinistra di Julio Cesar, 1-0 per il Napoli. Dzemaili è scatenato e subito dopo impegna ancora il portiere brasiliano dopo aver saltato Samuel. Ranieri prova a scuotere la squadra con l’ultimo cambio: fuori Stankovic, dentro Poli. L’ Inter però scompare progressivamente dal campo mentre Dzemaili va ancora vicino al gol di testa. I nerazzurri provano a dare piccoli segni di vita con Faraoni e Nagatomo ma i loro cross non trovano mai la deviazione giusta. Gli ospiti collezionano ammonizioni mentre i biancoazzurri si esibiscono in veloci azioni palla a terra. A dieci minuti dalla fine Aronica commette però un errore che riapre il match: il difensore prima sbaglia un controllo, poi commette fallo da ultimo uomo lasciando i compagni in dieci. Cambiasso impegna De Sanctis mentre Mazzarri si copre: fuori Lavezzi dentro Britos. I nerazzurri tentano di sfruttare la superiorità numerica e vanno vicinissimi al gol per la prima volta nell’arco del match: cross di Nagatomo e palla perfetta per Pazzini che spreca incredibilmente. L’ ultimo brivido per i tifosi biancoazzurri lo regala un tiro al volo di Faraoni che si spegne sul fondo. Finisce dopo tre minuti di recupero: il Napoli vince 1-0 un match che i nerazzurri hanno giocato solo negli ultimi dieci minuti, per Ranieri lo spettro dell’ esonero è sempre più vicino. 

NAPOLI – INTER 1-0 (0-0) MARCATORI: Lavezzi 60′. NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Inler, Gargano, Zuniga; Dzemaili (88′ Dossena), Lavezzi (82′ Britos); Cavani. All.: Mazzarri. INTER (4-3-1-2): J. Cesar; Faraoni, Lucio, Samuel, Nagatomo; Zanetti, Cambiasso, Stankovic (65′ Poli); Sneijder (46′ Cordoba); Forlan (46′ Pazzini), Milito. All.: Ranieri.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy