L’Inter è viva: sofferto ma importante 3-2 al Cska

L’Inter è viva: sofferto ma importante 3-2 al Cska

Commenta per primo!

  Serviva vincere per dimenticare la sconfitta interna contro il Trabzonspor e l’Inter torna da Mosca con 3 punti importantissimi. Dopo essere andati in vantaggio per 2-0 gli uomini di Ranieri vengono rimontati dal Cska,  serve una prodezza di Zàrate per acciuffare una vittoria che stava sfuggendo via. LE FORMAZIONI – Ranieri davanti a Julio Cesar conferma Nagatomo e Chivu esterni con Lucio e Samuel centrali. In mediana Cambiasso e Zanetti giocano insieme a Joel Obi mentre è Alvarez ad agire alle spalle del tandem Pazzini-Milito. Nel Cska confermata la formazione della vigilia con Mamaev e Oliseh sulle fasce nel 4-1-4-1, in avanti Vagner Love e Dzagoev alle spalle di Doumbia. DOMINIO NERAZZURRO – L’inter parte subito bene e al 6′ minuto è già in vantaggio: angolo di Alvarez, Gabulov esce male e Lucio a porta vuota mette dentro. L’Inter domina e al 22′ minuto arriva il gol del raddoppio:  Zanetti apre per Nagatomo che supera Berezutski con un tunnel e serve a Pazzini una palla da spingere facilmente in rete. Al 46′ Samuel stende Oliseh, punizione dal limite per il Cska che Dzagoev non sbaglia. L’Inter va al riposo in vantaggio per 2-1. CI PENSA MAURITO – L’Inter rientra in campo forse impaurita dal gol subito nel finale del primo tempo e infatti al 76′ Vagner Love beffa Lucio e Zanetti portandosi il pallone sul destro e calciando di potenza trovando il gol del 2-2. Passa un minuto ed è sorpasso nerazzurro: uno splendido lancio di Cambiasso libera Zarate che si porta il pallone avanti di petto e batte Gabulov con un potente tiro di sinistro. CSKA MOSCA – INTER 2-3 (1-2) MARCATORI: 6′ Lucio, 22′ Pazzini, 47’p.t. Dzagoev, 76′ Vagner Love, 77′ Zàrate  CSKA MOSCA (4-1-4-1): 30 Gabulov; 14 Nababkin, 24 V. Berezutski, 4 Ignashevich, 6 A. Berezutski; 22 Aldonin; 26 Oliseh, 10 Dzagoev, 9 Vagner Love, 17 Mamaev (23′ st Tosic); 8 Doumbia. All.: Leonid Slutsky. INTER (4-3-1-2): 1 Julio Cesar; 55 Nagatomo, 6 Lucio, 25 Samuel, 26 Chivu (47′ st Crisetig 48); 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 20 Obi; 11 Alvarez (39’st Jonathan 42); 7 Pazzini (4′ st Zàrate 28), 22 Milito. Allenatore: Claudio Ranieri. IL MIGLIORE: Nagatomo – Corsa,cross e l’assist per il gol di Pazzini, il più continuo in campo. IL PEGGIORE: Alvarez – Lento, non azzecca un lancio. Dov’è finito il campione ammirato nel Velez? IL VOTO ALL’INTER: 6.5 – Un primo tempo giocato ad alti ritmi peccato per il calo nella ripresa. IL VOTO A RANIERI: 8 –  Cambia l’Inter in meno di una settimana. I giocatori avevano bisogno di essere incoraggiati e lui l’ha fatto. LA PROSSIMA PARTITA – Sabato nell’anticipo serale a San Siro arriva il Napoli in una gara che sarà un bel banco di prova per le ambizioni in campionato dei nerazzurri. Francesco Littera

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy