ZANETTI: “Dispiace per i tifosi. Restiamo compatti e lavoriamo sulla testa”

ZANETTI: “Dispiace per i tifosi. Restiamo compatti e lavoriamo sulla testa”

Commenta per primo!
intervista zanetti

Ai microfoni di Sky, Roberto Mancini analizza così la clamorosa sconfitta nel derby di questa sera:

La sconfitta brucia perché è il derby e siamo reduci da un momento negativo dove ci va tutto storto pur non giocando benissimo. Abbiamo avuto 3-4 occasioni per far gol, siamo stati in partita fino al rigore, dopo il 2-0 è finita. Mi dispiace perché abbiamo un po’ tutto quel che di buono avevamo fatto, sperperando il vantaggio. Penso possiamo uscirne perché abbiamo le qualità, ne sono convinto, ci sono momenti dove le cose vanno male e questo è uno di quelli: abbiamo sbagliato ed abbiamo pagato. Icardi fuori? Ho scelto Jovetic perché dava meno ricevimenti e dava la possibilità ad Eder di essere più pericoloso. Quando abbiamo cambiato modulo siamo sempre stati vicini a questo tipo di assetto, siamo stati primi per tutto il girone d’andata, dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare, credo ne usciremo fuori tutti insieme, anzi ne sono certo, oggi non posso rimproverare nulla ai ragazzi, se ci sono delle responsabilità sono mie e non loro. Nella difficoltà vengono a mancare delle certezze, ma se ne esce solo a testa alta coscienti di non poter perdere le certezze costruite fino ad oggi. Atteggiamenti fastidiosi di alcuni giocatori? No, assolutamente“.

Anche Javier Zanetti ha commentato la debacle nerazzurra ai microfoni di Inter Channel: “Rabbia? Dispiace per i tifosi perchè ieri abbiamo avuto il sostegno della curva, ci aspettavamo un altro risultato. Non dobbiamo cercare alibi e scuse, ma stare insieme e reagire perchè da questi momenti di difficoltà si esce così, assumendoci ognuno le proprie responsabilità. Mancano tante partite e dipende da noi, dobbiamo dare di più tutti. L’arrivo di Eder? E’ arrivato un giocatore importante, che può darci una mano. Uno dei problemi erano i pochi gol ed è stato preso per questo. Inoltre, dà una mano in fase difensiva. Ora dobbiamo lavorare sulla testa, sono due sconfitte molto pesanti e dobbiamo restare compatti. Giochiamo una partita importante mercoledì e non abbiamo il tempo di lamentarci, abbiamo la possibilità di finire questo mese negativo. Dobbiamo avere forza mentale ed essere positivi, speriamo in una vittoria che ci dia tranquillità“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy