Il pagellone nerazzurro: portieri e difensori

Il pagellone nerazzurro: portieri e difensori

Commenta per primo!

JULIO CESAR: 6,5 – Stagione da incubo per il portierone nerazzurro alle prese con una difesa colabrodo. Il brasiliano ha provato spesso a tappare i moltissimi buchi con interventi anche decisivi, risultanto alla fine uno dei migliori e più costanti giocatori della stagione. E meno male che era già bollito… La rifondazione non dovrà di certo partire dalla porta. CASTELLAZZI: 6 – Quando è stato chiamato in causa ha sempre risposto presente, seppur con qualche sbavatura che non pregiudica però un voto che è comunque positivo. LUCIO: 4,5 – L’eroe del Triplete, la saracinesca che ha chiuso i battenti ai vari Messi, Drogba ecc.. che crolla ai colpi di chiunque si trovi a ricoprire il ruolo di punta nella squadra avversaria. Svagato, distratto, poco lucido e molto pasticcione come a Parma, partita decisiva della stagione nerazzurra. La sua permanenza è quotata pochissimo… SAMUEL: 6 – Perennemente tormentato da infortuni, The Wall nerazzurro barcolla ma non molla, sfoderando alcune prestazioni old style che limitano parzialmente i danni. L’età avanza ma la sua conferma in nerazzurro non è mai stata in discussione. RANOCCHIA: 4,5 – Ai tempi di Bari aveva stupito tutti per la sua sicurezza, sembrano ai più un veterano ma questa stagione riazzera tutto. Non è stato un titolare fisso ma le sue buone occasioni le ha avute, le ha giocate male con un’insicurezza e un “terrore” dimostrato nell’approccio alla partita che lasciano perplessi. Alcuni errori clamorosi ma il futuro è dalla sua parte, deve rirprensersi Inter e Nazionale. CORDOBA: 7 (per la carriera): Ultima stagione in maglia nerazzurra per il difensore colombiano, utilizzato pochissimo. Un voto alla splendida carriera di un professionista sempre serio e disponibile. CHIVU: 5 – Andamento altalenante sia da terzino che da centrale, mai comunque del tutto convincente e che pone numerosi interrogativi sul suo futuro… MAICON: 5,5 – Maledetti infortuni!!! La sua assenza è pesata come un macigno, le sue avanzate palla al piede e i suoi cross per la testa della punta si sono viste col binocolo. Quando è tornato ha avuto bisogno di un pò di partite per riprendere la migliore forma nel frattempo però il campionato è finito… ZANETTI: 7 – Eh si, proprio lui!! Per chi non lo sapesse questo giovincello di quasi 40 anni è collocato tra i difensori ma di fatto fa il centrocampista centrale, laterale, il magazziniere e anche il massaggiatore a volte. Ennesima stagione assolutamente straordinaria e siamo sicuri che il futuro sia tutto dalla sua parte. NAGATOMO: 5,5 – a A volte molto convincente tanto da far pensare ai più che finalmente il problema della fascia sinistra è stato risolto, a volte decisamente insufficiente specie in fase difensiva, con qualche ingenuità pagata cara. FARAONI: 5,5 – Magari si sarebbe aspettato una stagione da protagonista, dopo l’inizio promettente che lo aveva lanciato stabilmente in prima squadra, nella seconda parte di stagione utilizzato col contagocce e mai troppo convincente, ma un giovane deve poter giocare per esprimere le proprie qualità. JUAN: sv

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy