Pagelle, Inter-Bologna 0-3: il Festival delle insufficienze

Pagelle, Inter-Bologna 0-3: il Festival delle insufficienze

Commenta per primo!

JULIO CESAR: 5 – Poteva fare forse qualcosa in più sia nel primo che nell’ultimo gol preso, ma la squadra fa acqua da tutte le parti lui subisce le tante, troppe conseguenze.

LUCIO: 4,5 – Lo scontro con Nagatomo nell’ultimo gol di Acquafresca è l’immagine perfetta del periodo disastroso del brasiliano, capace di partita in partita di rendere fenomeni giocatori normalissimi. Ma siamo sicuri che è tornato dalle vacanze estive o è rimasto in Brasile e ci hanno mandato un sosia?

RANOCCHIA: 4 – Arrivato in squadra nerazzurra come uno dei migliori talenti difensivi italiani, aggiunge un’altra perla al suo personalissimo festival degli orrori, regalando palla a Di Vaio nel secondo gol. In generale è sempre in ritardo, insicuro, soffre troppo la pressione e delude puntualmente le aspettative.

MAICON: 5,5 – E’ l’unico forse che cerca di dare un pò di spinta alla squadra, con molta confusione ed imprecisione ma almeno la volonta c’è… di certo quelle due occasioni di testa a 2 metri da Gillet, era più facile metterla dentro…

NAGATOMO: 5 – Nel terzo gol ha le sue grandi responsabilità, soffre Ramirez durante la partita, spinge poco e male.

CAMBIASSO: 4,5 – Forse in un’altra grande squadra, questo Cambiasso non avrebbe trovato posto come titolare. La corsa non manca anche se a ritmi molto più compassati, il problema è che corre a vuoto, cerca di essere aggressivo ma non becca mai la palla e l’unica cosa da ricordare della sua partita è il numero impressionante di falli fatti. Ennesima prestazione buia di una stagione da incubo.

ZANETTI: 5 – Sul primo gol rossoblu rinvia male, un errore da lui può anche starci, la sua presenza in mezzo al campo si sente meno che altre volte.

FARAONI: 5,5 – Ha la voglia tipica del giovane che vuole mostrare di poter spaccare il mondo, va su tutti i palloni, subisce un infortunio ad inizio primo tempo ma stringe i denti. Molto impreciso soprattutto nei controlli.

CASTAIGNOS(dal 69′): 5 – Timido e inesistente dal suo ingresso, se sono questi i gicoatori che devono cambiare la partita…

SNEIJDER: 5 – Tra lui e Pazzini non sembra esserci grande feeling e stasera se ne ha la conferma, con l’olandese che manda a quel paese l’attaccante più volte. Non che lui faccia molto, prova a caricarsi sulle spalle la squadra ma è sempre molto nervoso e molto impreciso.

FORLAN: 4 – Si era parlato molto del suo rientro come una delle possibili soluzioni in più per questa Inter, certo è che se il Forlan preso per sostituire Eto’o è questo, qualcuno all’interno della società dovrà risponderne. I primi segnali si erano già visti nel secondo tempo col Novara, era difficile fare peggio ma l’uruguaiano ci riesce, non azzeccando un passaggio, fallendo a tu per tu con Gillet nel primo tempo e completando l’opera con un sinistro flebile da pochi passi nel secondo tempo. Sembra giocare con sufficienza.

POLI (dal 61′): 5,5 – Aggiunge poco o niente rispetto all’orrida prestazione dei compagni.

PAZZINI: 4,5 – Gli arrivano pochissimi palloni, lui corre a vuoto per tutta la partita, quando ha la palla non sa cosa fare se non regalarla all’avversario. Per uno con la fama del cecchino da area di rigore poca roba veramente…

RANIERI: 4,5 – Colpa dell’allenatore o colpa della squadra? Lui nel dubbio continua col suo solito atteggiamento remissivo togliendo Forlan e mettendo un centrocampista, correggendo il tiro solo al 70′. Certo i nomi che siedono accanto a lui in panchina non possono cambiare una partita ma sul due a zero in casa si deve osare necessariamente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy