Pagelle, Parma-Inter 3-1: suicidio Lucio, Sneijder ultimo ad arrendersi

Pagelle, Parma-Inter 3-1: suicidio Lucio, Sneijder ultimo ad arrendersi

Commenta per primo!

JULIO CESAR: 5,5 – Uscita kamikaze ma unica scelta possibile su Biabiany che lo supera facile e deposita in rete. Sembrava aver trovato un attimo di quiete con una difesa un pò più ordinata e invece…solito copione solito colabrodo e lui non può farci nulla.

LUCIO: 4 – Le ragioni di una stagione così disgraziata sono tante, parlare di singoli è sempre antipatico ma i suoi errori cominciano a diventare una costante, errori pesanti, errori banali, insomma errori spesso e volentieri da tre punti. Cosa voleva fare lui alto e macchinoso contro lo sgusciante Giovinco? Superarlo in velocità? Infine la ciliegina sulla torta per il gol di Valdes. Futuro da definire, più in bilico che mai.

SAMUEL:  5 – Ritorna dopo lo stop e sembra meno brillante e preciso del solito, la nave affonda e lui fa poco per rimetterla in piedi, anzi tiene in gioco Giovinco sul gol del 2 a 1.

NAGATOMO: 6 – Brutti clienti dal suo lato, Giovinco e Biabiany sembrano ispirati ma lui difende con diligenza. Esce per infortunio.

FARAONI (dal 45′ st): 5,5 – Comincia bene poi va perdendosi, di certo la squadra non lo aiuta.

MAICON: 5,5 – Attento nella prima parte di gara, poco incisivo in avanti, crea pochi pericoli e poche situazioni interessanti.

OBI: 6 – Non difetta mai di grinta e nel primo tempo si nota anche per alcune buone chiusure sulla difensiva, poi si eclissa come tutto il centrocampo nerazzurro.

CAMBIASSO: 6 – Corre molto e lotta su tutti i palloni, risente della stanchezza nella ripresa e la distanza tra i reparti aumenta vertiginosamente…

STANKOVIC: 6,5 – Si vede che ha voglia di fare e di dare un prezioso contributo al sogno Champions, bravo sia in fase propositiva con il prezioso assist sul gol di Sneijder sia in fase difensiva con tanta sostanza. Sacrificato per tentare la rimonta, la prende malissimo.

ZARATE (dal 59′): 5,5 – Si costruisce l’occasione per il pareggio ma la conclude malissimo.

ALVAREZ: 5 – Il vantaggio parte da lui è vero ma la sua lentezza e le sue idee spesso molto confuse non sembrano ancora adatte al campionato italiano, troppo discontinuo e mai davvero incisivo in questo match fondamentale.

PAZZINI (dal 72′): 5 – Ha l’occasione per svoltare in una stagione nerissima e invece affonda ancora di più, della serie neanche l’urlo di Munch può esprimere lo stato d’animo del tifoso nerazzurro…

SNEIJDER: 6,5 – Inizio col botto, ci prova con un gran numero, segna il gol del vantaggio ed è presente in tutte le azioni offensive nerazzurre, è l’ultimo ad arrendersi all’evidenza di un risultato ormai già fissato.

MILITO: 5,5 – Solito grande movimento ma qualche imprecisione di troppo, complice anche un’ottima prova della difesa emiliana.

STRAMACCIONI: 6 – Se Lucio decide di suicidarsi e di mandare l’Inter all’inferno che colpa ha lui? Il suo merito è quello di aver trasmesso alla squadra la voglia di crederci sempre, la realtà poi rimane quella, una squadra inadeguata per giocarsela a questi livelli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy