SAMPDORIA-INTER, i top e i flop: bene Medel e Perisic, da rivedere Kondogbia

SAMPDORIA-INTER, i top e i flop: bene Medel e Perisic, da rivedere Kondogbia

Dopo Sampdoria-Inter, analizziamo le prestazioni dei migliori in campo per l’Inter e dei “rimandati” .

Commenta per primo!
intervista medel

I TOP

Perisic – Il croato è ancora un po’ Dottor Jekyll e Mister Hyde, ma sembra essere entrato più in condizione rispetto alle ultime uscite: da trequartista nel 4-3-1-2 non si esprime al meglio e sembra un fantasma, ma quando il Mancio passa al 4-2-3-1 le sue qualità vengono fuori alla grande. Segna il gol del pareggio grazie a un bell’assist di Icardi, ma soprattutto per la decisione di tagliare verso il centro su un cross dalla fascia opposta.

Medel – Quando il cileno veniva contestato per la pochezza delle sue qualità balistiche e di palleggio questa redazione si trovava spesso in accordo con le critiche. La nostra opinione era che dovesse iniziare a fare il lavoro che meglio sa fare, ovvero quello di mordere e di creare equilibrio, in una zona più congeniale. Non farà il difensore centrale a vita, ma quando il Pitbull gioca in quel ruolo e con l’intensità di oggi dà ragione a chi lo criticava circa un anno fa. Sontuoso in alcune chiusure e abile a tenere in piedi la baracca in situazioni estreme.

I FLOP

Kondogbia – Il francese ha forse bisogno di ricaricare le pile. Gioca ininterrottamente da un mese e, se nelle prime partite dava l’impressione di non essersi ancora integrato alla perfezione, oggi ci fa pensare che sarebbe importante sfruttare meglio il suo dinamismo. Gioca un primo tempo spento e anonimo, in cui lui e Guarin, comunque più propositivo, rallentano molto la manovra. Ma mentre il colombiano ha il merito di provare sempre la giocata potenzialmente decisiva, l’ex Monaco non lo fa mai. Per Kondogbia ci sarebbe bisogno del famoso fattore C: coraggio e corsa.

PalacioEl Trenza, ormai si sa, non ha più lo smalto dei tempi migliori, ma in questo periodo raramente prende le decisioni giuste quando ha la palla fra i piedi. Si segnala per un paio di spunti nel primo tempo, ma siamo lontani dalle prestazioni di quel giocatore capace di prendersi sulle spalle una squadra intera. Eppure in questa Inter e nel 4-3-1-2 potrebbe essere utile creando spazi importanti per Icardi: il tempo per lui, però, sta scadendo.

CLICCA QUI PER LA CRONACA DI SAMPDORIA-INTER
CLICCA QUI PER LE PAGELLE DI SAMPDORIA-INTER

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy