Inter-Napoli, i precedenti

Inter-Napoli, i precedenti

Commenta per primo!

di Loris Dattoli.

Il girone di andata di serie A volge ormai al termine; ma se il ruolo di favorita nella corsa tricolore spetta di diritto alla Juventus,  ancora nessuna compagine è stata in grado di proporsi come principale avversario dei bianconeri. Ed è proprio questa la chiave di lettura del posticipo serale, la prova del nove per le due principali pretendenti al ruolo di terzo incomodo tra la Signora e il suo ventinovesimo scudetto. Tra Inter e Napoli si contano in totale 147 precedenti: 70 vittorie nerazzurre, 34 pareggi, 43 vittorie campane.

AL MEAZZA – Le due formazioni si troveranno di fronte al Meazza per la 74^ volta . Il trend che emerge sorride ai padroni di casa che possono vantare  50  vittorie su 73 incontri disputati, a fronte di otto sconfitte. Le altre 15 sfide si sono concluse in parità. Anche il totale delle reti segnate è favorevole ai nerazzurri: 156 gol contro i 72 degli avversari. La prima sfida risale al lontano 19 dicembre 1926, con i nerazzurri che si impongono addirittura per 9 a 2. La prima vittoria del Napoli arriva nel 1933, uno scoppiettante 3-5 maturato grazie alla giornata super di Antonio Vojak, grande idolo della tifoseria partenopea. Passiamo ai precedenti più recenti, per l’esattezza agli anni ’90. La nostra carrellata si apre con un emozionante 3-1. E’ il 25 febbraio 1990, il Napoli pochi mesi dopo vincerà il suo secondo scudetto. I partenopei partono bene e vanno a segno grazie a una stupenda rete di Careca; tutto inutile però, il ciclone nerazzurro si abbatte sugli avversari e cambia l’ esito della sfida.

[youtube]http://youtu.be/ZBi6fAW5m5w[/youtube] Ancora Careca protagonista nella sfida del campionato successivo. 25 novembre 1990:  finisce 2-1 per i padroni di casa, grazie a uno sfortunato e clamoroso autogol di Baroni. [youtube]http://youtu.be/BF73bjuu0e4[/youtube] Nelle sfide seguenti la sorte non sorride ai nerazzurri che infatti tornano a festeggiare solo 6 anni dopo. 11 febbraio 1996: è Boskov contro Hodgson. Alla fine è l’allenatore londinese a esultare, grazie alle doppiette di uno straripante Ganz e di Branca.

[youtube]http://youtu.be/NF89fixWWi8[/youtube]

Le due squadre tornano a incrociarsi il 25 maggio 1997. L’ Inter sta cercando di chiudere nel miglior modo possibile una stagione poco esaltante, e lo fa con Castellini in panchina. Il Napoli è concentrato sulla coppa Italia, ma riesce ugualmente a rendere la vita difficile ai milanesi.

[youtube]http://youtu.be/9uvQi4Z9Ris[/youtube]

28 febbraio 1998. L’ Inter di Luigi Simoni è in un buon momento e batte gli avversari con una bella prova di forza: 2-0 il finale, gol di Zamorano e Ronaldo.

[youtube]http://youtu.be/XMREuiUrL8Q[/youtube]

Nel 2000 la musica è diversa, ma il risultato non cambia. L’ Inter arranca e prova a trovare un’ identità facendo sedere sulla propria panchina Tardelli. La scelta si rivela, come noto, disastrosa: l’ avvio però  promette bene…

[youtube]http://youtu.be/aSVVzgReGzw[/youtube]

Il Napoli finisce nel vortice della B, con la conseguenza che le due formazioni tornano a incrociarsi solo nel 2007. Non finisce bene per il Napoli, ancora una volta. Ibrahimovic e un Cruz in stato di grazia castigano gli ospiti, inutile la rete di Sosa.

[youtube]http://youtu.be/TpW0kJnAzrQ[/youtube]

Da Mancini a Mourinho. L’ Inter si avvia a vivere il suo periodo d’oro, e acquisisce pian piano sempre più sicurezza. La partita del 30 novembre 2008 è bellissima ed emozionante: vincono i nerazzurri, ma gli avversari lasciano comunque la loro impronta sulla serata grazie alla stupenda marcatura di Lavezzi.

[youtube]http://youtu.be/5PRDYeBtD1s[/youtube]

Più netto invece il successo dell’anno successivo. Campionato 2009-2010: la formazione del portoghese ormai è una corazzata  che non lascia scampo agli avversari. Eto’o, Milito e Lucio gli eroi di giornata, tra i campani a salvarsi c’è il solito Lavezzi.

[youtube]http://youtu.be/FQYFVZE57T4[/youtube]

Il destino a volte disegna trame strane e affascinanti. E così, dopo Tardelli, anche per Leonardo l’esperienza in panchina si apre con la sfida contro il Napoli. Il primo sorriso al brasiliano lo regala Thiago Motta, vero mattatore del match.

[youtube]http://youtu.be/ImgtX98Jzmw[/youtube]

L’ ultimo precedente è invece ben impresso nella memoria dei tifosi. 1 ottobre 2011: l’ Inter di Ranieri parte bene ma poco dopo entra in scena l’ arbitro Rocchi, che indirizza il match con una serie di discutibilissime scelte. Finisce 0-3 in mezzo alle proteste nerazzurre.

[youtube]http://youtu.be/RCYd1cjKT0k[/youtube]

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy