Moratti: “Mai avuto paura, nemmeno in 10. Mi fido di Strama, lui è come Mou dal punto di vista…”

Moratti: “Mai avuto paura, nemmeno in 10. Mi fido di Strama, lui è come Mou dal punto di vista…”

Commenta per primo!

A sorpresa durante Sky Calcio Show, è intervenuto pochi minuti fa telefonicamente un entusiasta Massimo Moratti, presidente nerazzurro, per la vittoria del derby di questa sera. Ecco quanto passioneinter.com raccoglie:

IMPRESSIONI SULLA PARTITA“La tradizione di Barcellona è continuata, abbiamo fatto bene ancora una volta in dieci contro undici. Mi fido molto dell’allenatore, mi sono sempre fidato anche quando eravamo in inferiorità numerica. Con lui parlo benissimo anche di calcio, mi fa piacere sentirlo perché è professionale, lavora tanto. Lascio a lui poi le scelte dei giocatori da mandare in campo”.

MOURINHO“Strama come Mou? Ho scelto di metterlo come allenatore perché ha delle doti, è intelligente, e questo lo fa assomigliare a lui. La cosa che lo rende più simile a Mou però è la dedizione al lavoro, Mourinho lavorava tanto e anche Strama lavora tanto. Ho sempre avuto un buon rapporto umano con tutti gli altri allenatori, con qualcuno un po’ di più con qualcuno un po’ di meno”.

IL GIOCO – “Se possiamo giocare meglio? Questa partita non vale, eravamo in dieci contro undici! A Barcellona mica abbiam fatto una bella partita, ma abbiamo dimostrato carattere. Anche giovedì abbiamo giocato bene”.

IDEA DEL PRESIDENTE  “Credo che possiamo fare un buon campionato, poi quello che succede succede. Io farò sempre in modo che si punti al campionato, ma ovviamente è un anno in cui vogliamo vedere come crescono i giovani”. JUVENTUS “Se la Juventus è più forte dell’Inter? Non mi fate dire certe cose… (ride, ndr) SUL MILAN “Il Milan? Sono forti, certo conta la classifica, conta che non riesci a segnare manco in superiorità numerica. Il Milan ha venduto due giocatori formidabili e quindi ha bisogno di tempo per rimettersi a posto”. SULL’ARBITRO VALERI “Dovrei rispondere ‘non parlo mai degli arbitri’ (ride, ndr). Non mi sembra ci siano stati errori, io rimango sempre interista e credo che mi perdonerete la mia parzialità. Anche noi abbiamo giocato in dieci…” SNEIJDER “Bisogna capire chi è centrale nel progetto dell’Inter. Qui è una questione di gruppo, Wes è molto grintoso quest’anno e non si può sottovalutare. Sta all’allenatore valutare e schierarlo bene in campo, quando tornerà di certo non sarà facile togliergli il posto. I grandi giocatori sono grandi giocatori”. CASSANO “Molto bravo ad affrontare questo passaggio con entusiasmo, molto bravo l’allenatore e il gruppo ad accoglierlo alla grande. L’esultanza sotto la Nord con Strama? Era contro il Milan, ci stava”. Segui @IlariaTriplete

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy