Politano: “Il mio primo gol? Di testa! Bruno Conti mi schierò terzino, poi però…”

Politano: “Il mio primo gol? Di testa! Bruno Conti mi schierò terzino, poi però…”

L’ex Sassuolo è pronto per prendersi la scena contro il PSV dopo una serie di ottime prestazioni

di Paolo Messina

Oggi è la partita che vale una stagione. Vittoria o sconfitta non è un dettaglio, ma fa tutta la differenza del mondo. Gli ottavi di finale attendono una tra Inter e Tottenham. La sfida a distanza è aperta e sarà una battaglia fino all’ultimo minuto buono per prendersi la gloria.

Nel consueto MatchDay Programe realizzato dall’Inter è stato intervistato Matteo Politano: “La prima partita che ho visto allo stadio è stata Roma-Inter. Un 3-3 spettacolare. Ho sempre visto nelle bandiere della serie A negli anni 2000 un punto di riferimento non tanto tecnico quanto personale. Javier Zanetti era uno di quei giocatori infiniti che ho sempre ammirato alla pari di Totti. Ricordo il mio primo provino che ho fatto per la Roma. Bruno Conti mi ha messo terzino. Poi, nel secondo provino, esterno d’attacco e da quel momento non ho abbandonato più quel ruolo là davanti. Il mio primo gol è stato di testa. Ho avuto la fortuna di andare via di casa a 18 anni e crescere con i miei genitori, i miei amici, la mia ragazza che poi è diventata mia moglie, è stato un valore aggiunto per me. Mi h donato serenità e mi ha fatto prendere le decisioni giuste al momento giusto. “.

LEGGI ANCHE – Champions League, ottavi di finale: l’Inter si qualifica se…

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

WANDA NARA, LOOK HOT ESPLOSIVO PRIMA DI TIKI TAKA: I TIFOSI IMPAZZISCONO!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy