Ranieri: “Contento per la prestazione. Non rispondo alle polemiche”

Ranieri: “Contento per la prestazione. Non rispondo alle polemiche”

di

Il mister Ranieri intervistato a Sky Sport risponde subito alle polemiche create da parte del Genoa, in particolare dell’allenatore Malesani: “Dovrei rispondere tono su tono, ma ci sarebbe da far polemica, da rovinare una partita con parole tra due allenatori che non dico sono amici, ma io stimo Malesani. Evidentemente è amareggiato, quindi lasciamolo sfogare. Io parlo della partita e dico che è stata bella, contro una squadra che si è chiusa bene e il primo tiro lo ha fatto all’8oesimo minuto'”.

ALTRI TRE PUNTI“Sono piccoli, ma vanno bene perché dopo la gara contro la Fiorentina era importante vincere contro un Genoa che sapevamo ci avrebbe dato filo da torcere. Per questo faccio i complimenti ai miei ragazzi perché sono stati padroni quasi sempre della partita. I giovani hanno fatto buone cose, magari Faraoni era un po’ in difficoltà nel primo tempo. Bene, benissimo Poli perché ha saputo mettere in difficoltà a centrocampo e creava situazione interessanti per noi”.

SULLA FORMAZIONE“Sapevo che il Genoa ha una gran corsa. Ero indeciso se far giocare Coutinho sulla nostra destra per mettere in difficoltà Moretti, ma mi sembrava difficile togliere Faraoni che stava facendo bene, ma nella ripresa mi sono portato Obi sulla sinistra e Alvarez sulla destra”.

SU MILITO E SNEIJDER – “Se lo porterò io in pellegrinaggio? Sì, prima o poi lo porto a Roma al Divino Amore. Sneijder? Intanto facciamolo rientrare, ci darà una grossa mano ma dobbiamo prima rimetterlo bene in forma e poi sicuramente ci farà vincere delle partite importanti perché è un campione”.

SU ROMA-JUVENTUS“La Juventus non mi ha deluso, ma mi è piaciuta la Roma: nel giorno in cui i giallorossi troveranno il gol tornerà la vera Roma. Mi dispiace che Luis Enrique venga criticato, ma credo che siano coloro che non indovinano la giusta formazione a criticarlo perché lui la dà solo nello spogliatoio”.

L’allenatore nerazzurro passa poi a Radio Rai“Era importante uscire dal ‘Ferraris’ con una vittoria, per continuità per la classifica e per il gioco. Nagatomo è stato molto bravo, è arrivato sul secondo palo di nascosto, senza farsi vedere, ma in generale posso dire che tutta l’Inter ha disputato una buona gara. Il Genoa si difendeva e ci attaccava su palle inattive. Ripeto, il loro primo tiro è stato all’80esimo”.

E infine a Mediaset Premium: “Sapevamo che non sarebbe stata una gara facile, sapevamo che il Genoa si sarebbe chiuso, ma sono contento di come abbiamo gestito la partita. Coutinho è un crucciolino, aveva speso molto, non me la sentivo di metterlo dentro in un match che sapevo sarebbe stato duro. Le polemiche del presidente Preziosi? Non rispondo mai a un presidente. L’unico neo della nostra prestazione sono stati gli ultimi dieci minuti, dovevamo congelare di più il gioco, subire meno il contropiede. Mi fa molto piacere che la squadra non subisca nè tiri nè gol, questo vuol dire che tutti, anche le punte, lavorano molto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy