Mancini: “Gullit è solo invidioso. Uno Scudetto alla Lazio troppo poco”

Mancini: “Gullit è solo invidioso. Uno Scudetto alla Lazio troppo poco”

Non si è fatta attendere la risposta dell’ex tecnico nerazzurro Mancini a Ruud Gullit che lo aveva accusato di non aver curato la preparazione atletica

Commenta per primo!
allenamento inter

Accusato dall’ex attaccante rossonero Ruud Gullit di aver lasciato in dote al connazionale de Boer un’Inter con le pile scariche, Roberto Mancini non ha fatto attendere molto per la risposta. Queste le sue parole rilasciate a Radio Incontro Olympia“Gullit è stato un grande calciatore, ma non c’è bisogno che risponda alle sue dichiarazioni. Nel calcio, quando si è stato grandi calciatori e non si è riuscito più a far niente piace iniziar a parlare male degli altri. Gullit non è l’unico, ce ne sono tanti. Lo sappiamo che l’invidia è una brutta bestia”.

Ma Mancini non dimentica gli anni passati a Roma con la maglia della Lazio: “La Lazio ha vinto per merito di un presidente che ha investito tanto e preso grandi giocatori. Alla fine nel calcio vince chi prende i giocatori migliori. Cragnotti è stato sicuramente l’artefice di quei successi, noi siamo stati fortunati perché in quegli anni la Lazio era tra le migliori squadre. Uno Scudetto fu anche poco”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy