CHE FINE HA FATTO – Rolando, lo scudiero di Mazzarri portato da Napoli

CHE FINE HA FATTO – Rolando, lo scudiero di Mazzarri portato da Napoli

41° appuntamento con la rubrica settimanale di Passioneinter.com

di Simone Tortoriello, @simonzibon

“Che fine ha fatto” è la rubrica settimanale di Passioneinter.com che tratterà i vari giocatori transitati in nerazzurro che sono poi finiti nel dimenticatoio, raccontando come è proseguita la loro carriera una volta andati via dall’Inter.

Oggi è il turno di Rolando, il difensore portoghese portato all’Inter da Mazzarri nell’estate del 2013 assieme al suo “fedelissimo” Campagnaro.

Rolando arriva all’Inter dopo non essere stato riscattato dal Napoli, che lo rispedii al Porto dopo 6 mesi non all’altezza delle aspettative. I nerazzurri acquistano il difensore dal club portoghese con la stessa formula, prestito annuale con diritto di riscatto. A Milano ritrova l’allenatore che lo volle a Napoli, Walter Mazzarri, e uno dei suoi compagni di reparto Hugo Campagnaro, passati anche loro all’Inter nell’estate del 2013.

L’esordio del portoghese con la maglia nerazzurra in Inter-Cagliari non è dei migliori, viziato dalla deviazione decisiva sul tiro di Nainggolan che spiazza il portiere nerazzurro Handanovic e causa il pareggio dei sardi. Il mese successivo, il 26 ottobre, trova la prima rete con la maglia nerazzurra, con un bel colpo di testa contro l’Hellas Verona.

La stagione di Rolando sarà tutto sommato positiva, condite anche da 4 gol in 29 presenze, ma l’Inter è in problemi finanziari, non può pagare il riscatto e tenta di trattare con il Porto per uno sconto, ma dopo un lungo tiro e molla con il club portoghese la trattativa si conclude con un nulla di fatto, e Rolando è costretto a tornare ad Oporto.

Il ritorno a casa non è dei migliori per Rolando, che nella prima parte di stagione non gioca neanche un minuto, e dopo 6 mesi è già tempo di fare nuovamente le valigie. Per lui arriva l’ennesimo prestito, questa volta all’Anderlecht, in Belgio. La nuova avventura non è delle migliori: solo 10 presenze collezionate in 6 mesi fra campionato e coppa, e niente riscatto alla fine.

Nell’estate del 2015 finalmente arriva per Rolando l’opportunità di un trasferimento, questa volta a titolo definitivo. Si fa avanti il Marsiglia, che crede in lui e lo acquista dal Porto. In Francia trova subito una maglia da titolare, e gioca tre stagioni ad altissimo livello.

Nella stagione corrente, all’età di 34 anni, a causa di diversi infortuni è sceso nelle gerarchie del tecnico Rudi Garcia.

LEGGI ANCHE 

CHE FINE HA FATTO – Kerlon, la Foquinha ritiratasi a 29 anni per i troppi infortuni

 

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy