Dieci anni dalla notte di Madrid: che fine ha fatto l’11 titolare di Bayern-Inter?

Dieci anni dalla notte di Madrid: che fine ha fatto l’11 titolare di Bayern-Inter?

In occasione del decimo anniversario dalla vittoria della terza Champions League e del simbolico Triplete, andiamo a scoprire che fine hanno fatto gli eroi dell’undici iniziale sceso in campo quella sera

di Alexander Ginestous, @AGinestous

Se chiedete a qualsiasi interista quale sia la data più importante della storia della Beneamata, senza troppi giri di parole la risposta che riceverete sarà ’22 maggio 2010′. Quel giorno di dieci anni fa rappresenta il Natale nerazzurro, quando l’Inter di Josè Mourinho alzò al cielo la sua terza Champions League nella notte di Madrid, iscrivendosi al prestigioso club delle squadre capaci di fare il cosiddetto Triplete in una singola stagione: Campionato, Coppa e Champions. Di fatto, la consacrazione di un progetto costruito con pazienza e di una squadra destinata ad entrare nella storia del calcio europeo.

Quella sera l’undici nerazzurro sconfisse per 2-0 il Bayern Monaco grazie ad una doppietta di Diego Milito, portando l’Inter sul tetto d’Europa e regalando a Massimo Moratti la soddisfazione di aver vinto la Coppa dalle grandi orecchie. Julio Cesar, Maicon, Lucio, Samuel, Chivu, Zanetti, Cambiasso, Pandev, Sneijder, Eto’o, Milito: questo il 4-2-3-1 scelto dallo Special One per affrontare. i bavaresi di Van Gaal. Giocatori che hanno lasciato un segno indelebile nella storia dell’Inter e nel cuore di tutti i tifosi. Ma che fine hanno fatto i giocatori scesi in campo nell’undici iniziale e come sono proseguite le vite di quegli eroi entrati nel gotha del calcio europeo.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Serie A, le regole sulla ripresa. L’agente di Sensi lo blinda per il futuro. Solskjaer attacca Lukaku e Sanchez?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy