Da de Vrij a Lautaro Martinez, passando per Nainggolan: luci e ombre per i nuovi acquisti dell’Inter

Da de Vrij a Lautaro Martinez, passando per Nainggolan: luci e ombre per i nuovi acquisti dell’Inter

Ripercorriamo la stagione dei 7 acquisti che sono arrivati all’Inter tra la sessione estiva e quella invernale: luci e ombre per i volti nuovi della Beneamata

di Nunzio Corrasco, @ncorrasco

LA STAGIONE DI KWADWO ASAMOAH  

Asamoah

La stagione vissuta da Kwadwo Asamoah con la maglia dell’Inter si può tranquillamente dividere in tre parti. Sin dal ritiro e in tutta la prima parte di quest’annata, il ghanese è stato spesso e volentieri uno dei migliori in campo, mostrando grande personalità. Dopo i primi 3 mesi, però, nella testa e nei piedi dell’ex calciatore della Juventus è cambiato qualcosa e proprio in una sfida contro la sua ex squadra ha commesso il suo primo grave errore stagionale, perdendo Mandzukic in area di rigore, con il croato abile a convertire in gol il perfetto cross effettuato da Cancelo. Poco più tardi è arrivato quello che probabilmente è stato il singolo errore dal peso specifico più grande nella stagione dell’Inter di Spalletti: nella sfida da dentro o fuori contro il PSV in Champions League, infatti, Asamoah ha perso un sanguinoso pallone sul pressing di Bergwijn, abile poi a servire Lozano per il gol del vantaggio degli olandesi.

Quell’errore ha rappresentato un vero e proprio spartiacque per la Champions League dell’Inter e, probabilmente, anche per la stagione, con i nerazzurri che non sono riusciti ad andare oltre l’1-1 nel match con il PSV, venendo eliminati dalla competizione. Nell’ultima parte di stagione, poi – fatto salvo per l’errore in disimpegno nella penultima giornata contro il Napoli, che ha portato al gol di Zielinski – Asamoah è tornato a giocare sui livelli dello scorso anno, chiudendo in bellezza una stagione vissuta tra luci e ombre.

Presenze: 32. Gol: 0. Assist: 1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy