FOCUS – Binomio Icardi per il futuro nerazzurro: più tweet più gol

di

Icardi Inter mercato: le voci sul centravanti argentino, talento del futuro

Alto 1.81 cm, soprannominato El Nino del partido per ovvie ragioni, centravanti di fisico ma nello stesso tempo agile e scattante, il cosiddetto attaccante che fa reparto da solo, preziosa risorsa per qualsiasi squadra. Mauro Icardi è tutto questo e a livello calcistico non si può discutere, prima stagione in Italia scoppiettante, alla Sampdoria, poi l’Inter e la lenta (ma neanche troppo) ascesa fino al posto da titolare, favorito dalla flessione di Diego Milito, il suo connazionale, argentino come lui, probabilmente prenderà anche il posto del Principe nell’Albiceleste perchè Mauro sta segnando e tanto.

Il calciatore forte, dal fisico ideale per spaventare qualsiasi avversario, contrasta però, con un uomo dai comportamenti spesso non proprio limpidi, se uomo si può chiamare un ragazzo di 21 anni a cui va dato il tempo di crescere, perchè Mauro, ricordiamolo è giovane e c’è chi ha qualche anno in più di lui e ancora fa più di una bizza. Inizialmente Icardi faceva solo il calciatore, probabilmente si divertiva ma di lui si sapeva ben poco, segnava alla Sampdoria, un grande girone di andata e la Juventus come bestia nera, quali migliori biglietti da visita per la società nerazzurra? L’Inter investe su di lui, all’inizio Mazzarri lo vede poco, poi pian piano Mauro si fa spazio sia in campo che sui giornali di gossip, la storia con Wanda Nara e il triangolo con Maxi Lopez, il profilo twitter del giocatore sempre attivo 24 ore su 24, foto anche scandalose, frasi dirette, corna nei confronti dell’ex amico e chi più ne ha più ne metta, una vera e propria dipendenza dal social dell’uccellino che disturba, non poco, tifosi e società. Ma Mauro Icardi spopola su Twitter e anche in campo, anzi più le sue vicende sentimentali si accendono più le reti avversarie si gonfiano, comincia a segnare con regolarità e diventa imprescindibile per l’attacco nerazzurro, forma una coppia ben assortita con Palacio ma comincia a dare qualche segno di sregolatezza come nella partita di Marassi, contro la “sua” Sampdoria e contro il suo “rivale” Maxi Lopez.

La punta nerazzurra segna e le attenzioni dei grandi club piombano su di lui, Atletico Madrid e Real Madrid in primis, addirittura nella giornata di oggi il presidente Thohir è a Madrid per parlare con Florentino Perez, forse di lui, forse di Morata, un altro giovane talento come lui. Alcuni giornali parlano della soluzione estero come l’unica possibile, di un’Inter stufa dell’esposizione di Icardi sui social network, ma cedere il giovane argentino sarebbe un grave errore perchè potenzalmente la squadra nerazzurra ha trovato il suo bomber per molti anni. L’esigenza di fare cassa deve lasciare il posto alla giusta ambizione perchè se si vuole partire dai giovani Icardi è il miglior investimento possibile e poi che senso avrebbe cedere un giovane per comprare un altro giovane (Morata)?. Mauro può solo migliorare e con il possibile Mondiale può esplodere, l’Inter ci ha finalmente visto giusto e deve puntare su questo cavallo di razza, le bizze e l’esposizione mediatica possono infastidire ma c’è qualcuno a cui è stato perdonato molto peggio e diciamolo francamente…ad un ragazzo di 21 anni può anche essere lasciata libertà di scrivere e pensare ciò che vuole, nei limiti del lecito.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy