Inter, il destino è nelle tue mani: ora non si può sbagliare. Il bilancio negli scontri diretti…

Inter, il destino è nelle tue mani: ora non si può sbagliare. Il bilancio negli scontri diretti…

La squadra di Spalletti ha dimostrato di potersela giocare con tutti, anche se non è riuscita ad affondare il colpo nelle ultime sfide con Atalanta, Roma e Juventus

di giuseppinacitera

Dopo il triplo scontro di alta classifica, culminato con l’1-1 in casa contro la Juventus, l’Inter torna in campo per affrontare domani (ore 20.30) alla Dacia Arena l’Udinese. A quattro giornate dalla fine del campionato i friulani cercheranno di conquistare punti preziosi per la lotta salvezza, mentre i nerazzurri sono coinvolti nella lotta per un posto in Champions League, che vede coinvolte sei squadre, racchiuse in 7 punti. A tal proposito, inoltre, la Beneamata, può essere considerata come la favorita, perchè occupa il terzo posto in classifica e può contare nella maggior parte dei casi, sui risultati positivi ottenuti negli scontri diretti.

Il bilancio con le dirette rivali come vedremo si può considerare positivo anche se ultimamente i nerazzurri non sono mai riusciti ad affondare il colpo: almeno una vittoria con Roma, Atalanta e Juventus (senza dimenticare la partita con la Lazio del Meazza) avrebbe certamente dato maggior sicurezza in vista del finale di campionato.

Nelle partite contro l’Atalanta, gli uomini di Spalletti hanno perso 4-1 a Bergamo e hanno pareggiato 0-0 a San Siro. Contro la Roma il bilancio è di assoluta parità: 2-2 all’andata, 1-1 al ritorno. Contro il Torino sono arrivati un pareggio per 2-2 in casa e la sconfitta per 1-0 in trasferta. I nerazzurri hanno fatto bene nel derby contro il Milan, in cui hanno conquistato 2 vittorie (1-0 all’andata, 2-3 al ritorno). La striscia si chiude con 1 vittoria e 1 sconfitta contro la Lazio. Nel primo caso da segnalare il 3-0 all’Olimpico, nel secondo l’1-0 tra le mura amiche.

In classifica i nerazzurri hanno 3 punti di vantaggio sull’Atalanta, 4 sulla Roma, 5 sul Torino, 6 sul Milan e 7 sulla Lazio. In caso di arrivo a pari punti, invece, verranno presi in considerazione i punti ottenuti e la differenza reti (i gol in trasferta non valgono doppio) ottenuta negli scontri diretti e quella generale. In questi casi l’Inter è in vantaggio sui rossoneri e i biancocelesti. Il doppio pareggio contro la Roma, invece, determina l’analisi della differenza reti generale: attualmente i milanesi sono a +24, i giallorossi a +15. Il club di Corso Vittorio Emanuele, sarebbe sfavorito con l’Atalanta e il Torino. Il Biscione, dunque, ha completato la striscia che li vede affrontare le dirette concorrenti e per i motivi sopra citati il raggiungimento del suo obiettivo stagionale, dipende solo ed esclusivamente da se stessi.

 

ESCLUSIVA – Pepe: “Conte insegna calcio, ma i numeri parlano per Spalletti. Ecco che partita sarà con l’Udinese”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy