GdS – Dzeko, il primo faccia a faccia tra Inter e Roma è un flop: dal cash alle contropartite, gli scogli da superare

GdS – Dzeko, il primo faccia a faccia tra Inter e Roma è un flop: dal cash alle contropartite, gli scogli da superare

Ieri l’incontro tra Marotta e Fienga in Lega

di Lorenzo Della Savia

Parlare da un capo all’altro di una cornetta e vedersi faccia faccia e tutto un altro mondo, e – qualora non fosse chiaro – lo hanno spermentato ieri l’Inter e la Roma, al primo appuntamento che si è rivelato un sostanziale flop. Non irrimediabile, certo, ma per trovare la giusta quadra per portare Edin Dzeko all’Inter ci sarà da lavorare, perché tutto quello che poteva non funzionare non ha funzionato. A sottolinearlo, oggi, è soprattutto La Gazzetta dello Sport, che svela le dinamiche dell’incontro di ieri, in Lega, tra Giuseppe Marotta – amministratore delegato dell’Inter – e Giulio Fienga, suo omologo alla Roma.

Il punto è che la distanza c’è, e più che una forbice è un crepaccio: le cifre, per esempio. Perché la Roma, ufficialmente, ha avanzato la sua richiesta da 20 milioni di euro, mentre Marotta si è stretto le maniche mettendone a disposizione 10 cash. Poi c’è il discorso contropartite. Problemi anche lì: perché se da un lato la Roma ha richiesto Pinamonti e Radu – incontrando immediata resistenza dall’altra parte – i nerazzurri hanno proposto invece Merola, che però la Roma non vuole. Di sfondo a tutto questo, c’è che il giocatore vuole andarsene da Roma per sposare l’Inter, e la Roma lo sa. L’approdo ad Appiano Gentile del bosniaco rimane uno scenario fattibile – il più fattibile – ma è chiaro che siano richiesti passi in avanti.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.000 interisti!

Pedullà su Icardi: “Juventus? Condizionato da intrecci complicati, dipendesse da Sarri sarebbe a Torino domani”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy