GdS – Scambio Icardi-Dybala verso la fumata nera, decisione di entrambe le parti: cosa temono Marotta e Paratici

La rosea smentisce le voci per cui l’idea sia svanita solo per volere di Paratici

di Lorenzo Della Savia

L’idea di scambio – tra Inter e Juventus – riguardante i nomi di Mauro Icardi e Paulo Dybala è da settimane un’idea che c’è e non c’è, partita inizialmente come provocazione di mercato e schermaglia mediatica tra i dirigenti delle rispettive società – Giuseppe Marotta e Fabio Paratici – e che pare però sempre più indirizzata a concludersi con un nulla di fatto. E se parte della stampa sportiva di questa mattina dava l’affare verso la fumata nera a causa delle ritrosie unilaterali di Paratici, la lettura che ne dà La Gazzetta dello Sport è invece differente, e parla di un passo indietro – per dirla in politichese – bipartisan.

Come si legge nelle pagine riservate al mercato della Juventus, alle prese con una ricostruzione della rosa in vista del prossimo anno per provare – per l’ennesima volta – a vincere la Champions e a dare nuove motivazioni all’ambiente (a partire da quel Cristiano Ronaldo descritto come in preda allo sconforto per il ko di martedì scorso), la decisione di mollare l’osso sul fronte Icardi-Dybala è stata reciproca di Marotta e Paratici. Entrambi – si legge ancora – “hanno annusato aria ‘di trappolone’ e apparentemente si sono ritratti”. Parole, queste della rosea, che se confermate metterebbero ancora di più una pietra tombale su un affare che già nei giorni scorsi sembrava aver assunto le connotazioni di un palloncino che si appresta a sgonfiarsi.

Juventus, avanti con Allegri ma sui giornali torna l’”ombra di Conte”: come possono cambiare gli scenari estivi per l’Inter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy