ESCLUSIVA – Dario Canovi:”Inter, attenta a non perdere l’Europa. C’è bisogno di rinforzi in tutti i settori. I soldi di Vidic li avrei spesi per…”

di
intervista canovi

Passioneinter.com ha intervistato in esclusiva Dario Canovi, agente FIFA e grandissimo conoscitore del mondo del calcio, nel quale lavora fin dal 1974, nonchè procuratore dell’ex centrocampista nerazzurro Thiago Motta, attualmente in forze al PSG.

Buongiorno Signor Canovi. A sei giornate dal termine del campionato le prime quattro posizioni sembrano tutte già scritte; è effettivamente così oppure è lecito aspettarsi qualche improvviso colpo di scena? E nel caso ci fosse si aspetta ancora un miracolo dell’Inter?

 Non credo ci siano colpi di scena, anzi, le prime quattro posizioni sono tutte già assegnate. Non ci sono le prospettive nè di un recupero della Fiorentina sul Napoli, nè del Napoli sulla Roma, senza parlare della Juventus che ha praticamente il campionato in tasca. Inoltre non sembra che l’Inter possa sorpassare la Fiorentina, anzi, i nerazzurri devono essere attentissimi perchè possono anche perdere l’opportunità di giocare la prossima Europa League.

A inizio stagione l’Inter non era considerata nè una pretendente per lo scudetto nè per la zona Champions, eppure sulla squadra stanno piovendo tantissime critiche. I risultati sono effettivamente al di sotto delle aspettative oppure da questa rosa non si poteva chiedere nulla di più?

I risultati sono al di sotto delle aspettative, in quanto l’Inter non è riuscita a tenere il passo della Fiorentina nonostante i parecchi infortuni e le assenze importanti che hanno avuto i toscani, in particolare Gomez e Rossi.

Per costruire l’Inter del futuro quale settore rinforzerebbe di più?

Sinceramente penso che l’Inter abbia bisogno di rinforzi in tutti e tre i reparti, poi ovviamente tutto dipende dall’obiettivo prefissato; mi spiego meglio, se l’Inter ha intenzione di lottare per lo scudetto allora la rosa attuale non è competitiva, mentre se si cerca di raggiungere il terzo/quarto posto allora basterà qualche innesto. L’unico settore meno debole forse è la difesa, infatti adesso è stato acquistato Vidic, ma i soldi spesi per lui li avrei investiti diversamente, non perchè non ritengo all’altezza il centrale del Manchester, anzi, credo sia un grande calciatore, ma penso che sarebbe stato prioritario investire altrove.

E’ possibile che i migliori innesti per la prossima stagione l’Inter li abbia già in rosa? Mi riferisco a Icardi e Kovacic…

Icardi sta mostrando le sue qualità e, da ora fino a fine campionato, ha parecchie chances per dimostrare di essere da inter, e lo stesso vale anche per Kovacic. Ma ripeto, tutto dipende da che tipo di ambizioni ha la società: se si vuole vincere qualcosa serve altra gente.

Bisognerebbe trovare un centrocampista in grado di svolgere bene entrambe le fasi; a tal proposito viene in mente proprio il nome di un suo assistito: quanto manca a questa squadra Thiago Motta?

Posso dire che cedere Thiago Motta è stato uno dei tanti peccati dell’Inter delle ultime stagioni, in questi giorni gli è stata dedicata anche la prima pagina dell’Equipe. Thiago ha preferito lasciare l’Inter, però negli ultimi periodi avevano valutato altri più importanti di lui.

Passioneinter.com ringrazia di cuore Dario Canovi per la gentilezza, la competenza e la professionalità mostrate durante il corso di tutta l’intervista. Per la riproduzione parziale o totale dell’intervista citare la fonte

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy