Inter-Tottenham, Pochettino: “Non siamo i favoriti. Spalletti è tra i migliori al mondo. E l’Inter…”

Inter-Tottenham, Pochettino: “Non siamo i favoriti. Spalletti è tra i migliori al mondo. E l’Inter…”

Il tecnico degli Spurs ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Inter-Tottenham, gara in programma domani a San Siro alle ore 18.55

di Luca Veneruso, @il_lidl

È la vigilia di InterTottenham, gara che segnerà il ritorno dei nerazzurri in Champions League dopo anni di assenza.La squadra di Luciano Spalletti sembra perfettamente consapevole dell’importanza del match di domani, nel quale sono in palio punti preziosissimi per la qualificazione agli ottavi della competizione europea.

Mauricio Pochettino, tecnico degli Spurs, è intervenuto in conferenza stampa: queste le considerazioni dell’allenatore argentino.

INDISPONIBILI“Lloris, Dele Alli e Sissoko, e sono rimasti a Londra così come Nkoudou. Per decisione tecnica sono rimasti a Londra anche Toby Alderweireld e Kieran Trippier. Dobbiamo usare l’intera rosa a disposizione: l’importante è il gruppo e che tutti diano il meglio. Abbiamo un sacco di partite difficili e arriviamo da un periodo per le nazionali difficile. Oggi staranno fuori Trippier e Alderweireld, altre volte magari altri”. 

FAVORITI“Non credo che siamo favoriti per domani sera: l’Inter è una squadra con tanta storia, l’anno scorso hanno fatto bene e hanno ottimi giocatori e un tecnico molto forte. Non credo ci sia un favorito in questo girone, domani sarà importante fare un buon risultato”.

MOMENTO DIFFICILE“Le due squadre arrivano in un momento simile e le due squadre domani lotteranno per invertire questo momento complesso: capita il periodo in cui si perde qualche partita. Bisogna mettere in pratica esperienza, fame, motivazione e capacità di essere intelligente ed imparare: l’esperienza non serve a nulla se non si è intelligenti. Dobbiamo lavorare più duro per migliorare: le ultime due sconfitte possono essere state utili e salutari per svegliarsi e migliorare, iniziando a fare meglio”.

KANE “Non credo sia stanco, i risultati non sono stati dei migliori ed è stato un problema collettivo: ero deluso dopo la gara contro il Watford, ma non contro il Liverpool, una rivale per la conquista della Premier League. Sono deluso dai risultati ma non dall’approccio visto in campo. Momento difficile per lui? Bisogna ringraziare Kane per tanti motivi in questi anni: deve migliorare, così come la squadra in generale”.

SPALLETTI – “Mi piacciono molte cose di lui, è un grande allenatore, con una carriera incredibile: è tra i migliori al mondo. È bello poterlo affrontare. L’Inter ha grandi giocatori, Icardi, Keita, Perisic, Nainggolan, Candreva: ha una grande squadra. Spero con il Tottenham di poter vincere più possibile e un giorno, quando il nuovo stadio sarà pieno, di offrire grande calcio e trofei ai nostri nuovi tifosi”.

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

IL CORO DEI TIFOSI ROMANISTI PER DILETTA LEOTTA. E LA GIORNALISTA RISPONDE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy